Notizie

GLOBO SORA, TIE BREAK VINCENTE CONTRO ORTONA PER LA PRIMA USCITA CASALINGA

Da Carla De Caris, responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, riceviamo e pubblichiamo: 
“La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ha davvero fatto una bella impressione a tutti i tifosi accorsi al PalaGlobo ‘Luca Polsinelli’ mostrandosi in tutte le sue facce e formazioni nella prima amichevole casalinga. Tutti gli uomini di coach Fenoglio hanno dimostrato che questi lunghi giorni di preparazione fatti di duro lavoro sono assolutamente serviti a far venir fuori il meglio della loro parte atletica che durante le ultime due settimane che mancano all’inizio del campionato si trasformerà anche in molta più tecnica, lucidità e incisività.
Grinta da vendere dunque per i ragazzi della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora ma anche in quelli della Siecio Service Ortona che hanno dato del filo da torcere ai propri avversari che alla fine hanno avuto la meglio al quinto set.
Prima del fischio d’inizio la nota positiva della Globo è stata sicuramente la presenza in campo per il riscaldamento pre partita del libero Marco Lo Bianco mentre la negativa per gli ospiti il fermo ai box di Pietro Di Meo per un problema alla caviglia e di Leano Cetrullo non ancora a disposizione di mister Lanci dopo il primo infortunio stagionale ma comunque contento per il premio di Lega ricevuto nei giorni scorsi come miglior realizzatore della Serie A2 stagione 2012/2013.
Allo starting six coach Fenoglio schiera Daldello in cabina di regia opposto a Tamburo, Fiore e Casarin in posto 4, Salgado e Tomassetti al centro e Bonami libero. Mister Lanci risponde con la diagonale Lanci-Gemmi, i centrali Simini e Sborgia, i martelli Galliani e Bruno e Zito libero.
La battuta d’apertura è nelle mani di Ortona che con Lanci al servizio e Galliani sulla rete imprime la prima accelerazione del match per il 2-5. Con tutte le sue bocche da fuoco Sora rosicchia punti fino alla parità del 7-7 stabilita da Fiore. Il set prosegue punto a punto ma poi ci mette la mano il centrale Salgado che con una splendida veloce e un ace, allunga il passo dei suoi 15-13. Un margine importante e definitivo questo che Daldello e compagni manterranno stretto anche se la Sieco Service rincorre senza tregua l’avversario agganciandolo sul 21-20. I muri di Casarin e Tamburo fanno scattare l’applauso del PalaGlobo e costringono mister Lanci a richiamare a se i suoi ragazzi che hanno una buona reazione con il lungo linea di Gemmi e il muro di Bruno ai danni di Tamburo ma l’opposto sorano risponde con la stessa moneta archiviando il primo set sul 25-23.
Stessi sestetti in campo per il secondo parziale che parte più equilibrato del precedente con l’ace di Fiore e gli attacchi di Salgado e Tamburo per il 4-4. I ragazzi di coach Lanci sbloccano la situazione mettendo a segno un mini break di 4-0 che costringe i padroni di casa a rincorrere. Fiore e compagni non riescono a ricucire lo strappo nonostante le belle giocate che la regia di Daldello gli permette e solo dopo il 9-12 dello stop obbligatorio e il 17-19 guidato da Salgado, la musica sembra cambiare. Con il centrale cubano al servizio Sora riporta la contesa in parità, 20-20 grazie all’incisività di Tamburo in attacco e a muro su Bruno per il 22-22. Ed è proprio il fondamentale del muro, questa volta bene eseguito da Tomassetti sempre ai danni di Bruno, a regalare ai volsci la possibilità di chiudere anche il secondo set ma lo stesso Bruno reagisce annullandola. Si va ai vantaggi che salgono con Tamburo da un lato e Galliani dall’altro e purtroppo con Sora che spreca e regala l’ultimo punto set, quello del 26-28, agli avversari.

L’avvio del terzo parziale porta la firma di Williamson e Tamburo che tra attacchi e muri vincenti ai danni di Bruno e Gemmi fanno segnare un primo breck positivo che si traduce nel 5-2 e poi nell’8-4. Il 10-5 del centralone romano costringe la guida tecnica ospite a chiamare il time out discrezionale a sua disposizione ma Sora continua a viaggiare a vele spiegate padrona della rete. Richiama ancora i suoi coach Lanci ma Fiore da posto 2 apre un’altra serie positiva piena del primo tempo di Salgado e dei muri di Tomassetti e Tamburo rispettivamente su Simoni e Bruno per il 23-17. La pipe di Galliani spezza il momento positivo ma è solo un’interruzione momentanea perché la parallela di Williamson riporta la Globo in vantaggio in fatto di conteggio set, un 25-20 che vale il 2-1.
Per il quarto game rivoluziona la sua formazione coach Fenoglio inserendo l’altra diagonale Beccaro-Gradi e sostituendo il libero Bonami con Gaudieri. Lottano palla su palla le due compagini in campo ma il set cambia improvvisamente volto sul 9-9 con Gradi mattatore e pioniere dei due mini break positivi che fanno salire la contesa sul 16-11. Interrompe per due volte il gioco mister Lanci ma i suoi ragazzi non possono nulla contro la furia avversaria che con Fiore e Salgado si traduce nel 20-14. Sembra ormai scritto il destino del set ma mai dare nulla per scontato quando c’è una medaglia che mostra improvvisamente l’altra sua faccia. Ortona ottiene il cambio palla e dopo un primo attacco vincente il sestetto acquista nuova fiducia e continua a crederci fino a quando non si interrompe da sola buttando out un servizio. Gemmi, Galliani e Bruno guidano la rimonta con un parziale di 4-0 per il 20-18 e dopo essersi concessi un paio di errori si riprendono la battuta dove mandano Sborgia per 4 turni che portano il set dritto alla palla decisiva del 22-24. Gradi annulla la prima possibilità di chiusura agli avversari ma Gemmi pareggia immediatamente i conti con un 23-25 che manda tutti al tie break.
Fenoglio rimanda lo stesso sestetto in campo con indicazioni ben precise che Salgado e Williamson non tardano a mettere in pratica sulla rete. Dopo l’ace dello schiacciatore canadese è 6-3 e con Casarin subentrato a Fiore è 8-4. La mattanza sorana continua imperterrita fino al 14-7 e la Sieco come l’araba fenice risorge nuovamente riportandosi sotto 14-11 ma Gradi non manda oltre i suoi avversari con la giocata tattica sulle mani alte del muro di Bruno. 15-11 e gara vinta dalla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – SIECO SERVICE ORTONA 3-2
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello 1, Tamburo 20, Salgado 13, Tomassetti 15, Fiore 13, Bonami (L), Beccaro, Gradi 9, Cittadino n.e., Williamson 11, Casarin 10. I All. Marco Fenoglio; II All. Maurizio Colucci. B/S 13, B/V 3, muri 14.
SIECO SERVICE ORTONA: Lanci 1, Cetrullo n.e., Guidone 2, Simoni 9, Galliani 22, Bruno 16, Zito (L), Gemmi 22, Di Meo n.e., Matricardi, Sborgia 8, Orsini n.e., Pappadà (L) n.e.. I All. Nunzio Lanci; II All. Tommaso Flacco Monaco. B/S 11, B/V 2, muri 10.
PARZIALI: 25-23; 26-28; 25-20; 23-25; 15-11

 

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso