CULTURA E INTRATTENIMENTO Notizie

‘I MARTIRI DI FIESOLE’, LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO DI SORA

Sono onorato che la Rai renda omaggio all’Arma dei Carabinieri ed, in particolare, alla straordinaria figura dei Martiri di Fiesole tra i quali spicca la Medaglia d’oro al valor militare Alberto La Rocca”. Così il Sindaco Ernesto Tersigni commenta la messa in onda prevista per lunedì 2 giugno, in prima serata su Rai 1, della fiction “A testa alta – I martiri di Fiesole”.

Il 12 agosto 1944, pochi giorni prima della liberazione di Firenze, tre Carabinieri in servizio a Fiesole, Alberto La Rocca, Fulvio Sbarretti e Vittorio Marandola, di età compresa tra i 20 e i 22 anni, cadevano sotto i colpi di un plotone d’esecuzione nazista per salvare la vita a 10 cittadini fiesolani.

Lo sceneggiato che ricorda l’efferata strage, per la regia di Maurizio Zaccaro, vede l’attore Marco Cocci nei panni del carabiniere Alberto La Rocca. Nel cast figurano Giorgio Pasotti, Ettore Bassi, Johannes Brandrup, Andrea Bosca e Giovanni Scifoni.

L’anteprima è stata proiettata mercoledì 28 maggio, presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri a Roma, alla presenza del Comandante Generale dell’Arma e dei  familiari dei Carabinieri Medaglia D’Oro Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti.

La fiction è particolarmente gradita e abbiamo accolto con emozione la notizia della sua prossima messa in onda visto che nel 2014 cade il 70° anniversario della strage di Fiesole, nonché il bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Siamo fieri che Sora abbia dato i natali ad Alberto La Rocca, il più giovane dei tre carabinieri che pagarono con la vita il loro senso d’altruismo, pur di salvare dieci ostaggi in mano al nemico. Di La Rocca è ancora vivo il ricordo nella città di Sora ed è giusto che tutta Italia, grazie ad iniziative mediatiche come lo sceneggiato “A testa alta”, faccia memoria della sua eccezionale figura di eroe”.

Commenti

GARDEN Center Sora


loading...