Comunicati Stampa CRONACA Notizie

IL MAGISTERO DELLA CHIESA NELLA SANITA’ IN CRISI, IL ‘RESOCONTO’ DI RODOLFO DAMIANI

Da Rodolfo Damiani riceviamo e pubblichiamo:

La sezione della nostra diocesi dell’Associazione Medici Cattolici  Italiani , il cui Presidente è il dott. F. Caracciolo, validamente coadiuvato dai Membri del Direttivo, scende in campo proponendolo scorso 30 Giugno, presso la Sala San Tommaso, alle ore 15, un incontro stimolante sul tema “Il rilancio della Sanità in tempi di crisi economica. Eutanasia o rinascita della sanità provinciale”.

Un titolo che riecheggia temi conciliari e interpretazioni  di Encicliche , in cui la sanità è la parte nobile della dottrina , il sociale, la dignità dell’uomo, la parità dei diritti, la carità che è amore a confronto con una fase economica recessiva che accentua tutte le negatività delle esigenze di bilancio e non solo.

Un tema di altissimi livelli dottrinali ed economici, argomentati brillantemente da una platea da piani alti della dottrina, dell’economia e della medicina.

Credo e giustamente, in riferimento ad un tema che deve essere positivo e propositivo, che le testimonianze non sono state la solita passarella formale, ma un dibattito interattivo a cui hanno partecipato per la prima volta a Sora esperti di prima fascia.

L’AMCI, nel proporre il tema, ha voluto riaffermare la sua “mission” di collaborare alla costruzione di una sanità a misura d’uomo e aprire coraggiosamente un dialogo che deve coinvolgere il coacervo di esperienze interdisciplinari in un confronto franco contro nessuno, per una sanità nuova che intercetti e dia risposte a bisogni veri rivolti alla collettività.

Le formulazioni morali non potevano e non sono state  estranee a questo consesso, soprattutto perché la crisi della sanità prima che economica è crisi di valori, quei valori che facevano della professione sanitaria una sorta di opera missionaria, per un fine non materiale , in cui le emergenze erano l’esaltazione di una pratica evangelica e non la sommatoria di carenze materiali.

Monsignor Vescovo con il suo indirizzo dottrinale ha ribadito questo concetto di identità di intenti fra il magistero e l’assistenza  e una comunanza di idee su aspetti morali, materiali e dottrinali che esaltano l’azione sanitaria come ricerca del  concetto “aghatos” nel risultato e  come azione morale nell’organizzazione.

Tema nobile, tema coinvolgente, che ha suggerito risposte mediate e meditate attraverso l’apporto di cittadini ognuno qualificato nella sua disciplina.

L’economia ha condizionato fortemente il comparto sanitario , ma qui c’è una responsabilità in diligendo che risponde alla proposizione di Adam Smith e cioè la discrezionalità in fase di attribuzione delle risorse che è stata portata avanti a svantaggio di alcuni territori e lasciando agli amministratori locali margini di manovra o obbligati o inesistenti.

Sora ha subito tutte queste condizioni negative in attesa delle promesse e fino ad ora le ha accettate, ma ci stiamo accorgendo che politicanti legati ad interessi parziali e amministratori poco lungimiranti ci stanno dando una morte lenta e senza traumi come chi passa dal sonno alla morte.

Il convegno, aperto, con accenti messianici dal Vescovo Mons. Gerardo Antonazzo, si è sviluppato in  due  sessioni una dedicata agli aspetti macroeconomici l’altra ha trattato i particolari della sanità provinciale e dei condizionamenti economici con cui deve misurarsi.

Saluti non di circostanza   del Sindaco dott. E.Tersigni, e del Commissario Provinciale dott. Giuseppe Patrizi.

Introduce i lavori il Presidente dott. Caracciolo, che spazia sulla natura dell’Associazione ,moderatore il docente prof.Fabio Fortuna,che ha arricchito il dibattito con notazioni opportune e pertinenti.

Hanno tracciato un quadro macroeconomico circostanziato ed esaustivo  i Banchieri dott. Carlo Salvadori e Dott. Antonio Fazio.

L’illustrazione di esperienze di organizzazione sanitaria sono stati appannaggio  del direttore del Campus Biomedico dott. G.Luca Oricchio  e il Prof. Rocco Bellantone maestro della scuola di Chirurgia del Policlinico Gemelli , ambedue hanno indicato la strada per fare buona sanità , senza sprechi e senza rendite parassitarie.

Di ampio respiro tecnico e dottrinale l’intervento del Presidente Nazionale AMCI dott. Filippo Boscia, pacato, semplice,esaustivo, concludente.

Trattenuta a Frosinone in altra riunione è intervenuta la Dirigente della ASL Isabella Mastrobuono, in zona conclusioni, documentata, determinata, logica ha illustrato la sua visione della sanità locale prossima ventura, che è al centro di confronti sulla congruità per il territorio, aldilà di ogni valutazione di merito chi intende misurarsi con le sue argomentazioni dovrà esemplificare fattispecie tecnico economiche di forte impatto e di contenuti validi.

A chiusura intervenivano con molto fair play il brillante dottor Caracciolo e ricordando le parole di Mons Antonazzo, mons. Alfredo Di stefano, frenato da una incipiente tracheite.

Ricordiamo il patrocinio della Prefettura di Frosinone, della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone, del Comune di Sora, della Federlazio, della Banca del Fucino, dell’ ADO e dell’AMCI.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso