Articoli Comunicati Stampa Notizie Primo Piano

Il Sora si aggiudica il derby con l’Isola Liri. Decide il solito Branicki di Fabio Tranquilli

Fonte: http:// www.notiziariocalcio.com/?action=read&idnotizia=31085  – La storia del derby prosegue la tradizione dell’ultimo precedente (stagione 1991/92 conclusa con la vittoria del Sora per 1-0) e vede la vittoria del Sora di Castellucci contro l’Isola Liri grazie al rigore trasformato al 16’ da Piotr Branicki. Non è stato da un punto di vista tecnico un bel derby, ma è stato combattuto ed emozionante fino alla fine ed ha vinto con merito la squadra che si è resa maggiormente pericolosa durante l’incontro. Mister Castellucci confermava l’undici vittorioso a Genzano e relegava in panchina il recuperato Ernesto Terra fatto entrare, poi, nel momento topico dell’incontro. Cioffi cambiava qualcosa rispetto alle ultime uscite, ma la sua squadra si perdeva negli ultimi trenta metri di gioco dove mancava di incisività e malizia.

CRONACA  Nel primo quarto d’ora si giocava davvero poco sia per l’atteggiamento guardingo di entrambe le compagini, sia per l’eccessiva fiscalità del sig. Boggi che spezzettava troppo spesso il gioco. Ma nel giro di un minuto il Sora premeva il piede sull’acceleratore e, prima, Pastore colpiva una traversa clamorosa dopo una giocata da applausi ed, un minuto dopo, Branicki sfuggiva all’errata applicazione del fuorigioco della difesa biancorossa, si presentava a tu per tu con Della Pietra, ma veniva in maniera plateale ed ingenua trattenuto per la maglia da Esposito. Non aveva dubbi l’arbitro che concedeva la massima punizione al Sora, ma non se la sentiva di estrarre un rosso sacrosanto per il difensore isolano che se la cavava con un giallo. Dal dischetto Branicki non perdonava e spiazzava Della Pietra per il vantaggio che faceva esplodere la torcida bianconera. L’Isola Liri era ordinata in campo, ma non riusciva ad impensierire mai la retroguardia sorana se non attraverso mischie su palle inattive. Il primo tempo scorreva via senza particolari emozioni con il Sora che controllava agevolmente il vantaggio acquisito, ma che non riusciva a trovare il colpo del definitivo ko.
Nella ripresa mister Cioffi rimescolava le carte ed inseriva Carfora e Giglio nel tentativo di dare maggiore peso offensivo alla sua squadra. E proprio al 50’ ci provava il neo-entrato Carfora dal limite, ma il suo destro era non di molto alto sulla trasversale della porta difesa da Roncone. Un minuto più tardi rispondeva il Sora con Castellano che, raccoglieva una corta respinta della difesa, e lasciava partire un destro dal limite a lato di poco. Al 53’, invece, era Barone a spaventare Della Pietra con un calcio di punizione alto di pochissimo. Al 66’ arrivava l’unica vera occasione dell’Isola Liri con la puntuale e precisa zuccata di Costantino a centro area sugli sviluppi di un corner e serviva un colpo di reni strepitoso di Roncone per ricacciare un pallone che sembrava ormai inesorabilmente destinato in fondo al sacco. Il Sora si rifaceva subito vedere nell’area avversaria con un Branicki inesauribile che si portava a spasso mezza difesa isolana e serviva un pallone quasi perfetto per la testa di Simoncelli, ma era strepitoso Della Pietra nell’evitare il sicuro raddoppio con un’uscita alta da applausi. Il Sora, comprensibilmente stanco, abbassava un po’ troppo il proprio baricentro, ma tutto ciò che riusciva a produrre la compagine isolana erano conclusioni ciabattate dalla distanza. Ad un minuto dal termine occasionissima sorana per il raddoppio ma Branicki, ben imbeccato da Lucchese in contropiede, chiudeva troppo il diagonale ed il pallone faceva la barba al palo. Cinque minuti di recupero e negli ultimi secondi Giglio trovava il modo di farsi buttare fuori per un tentativo di gomitata nei confronti di Bellucci e rischiava di innescare un po’ di bagarre in un concitato finale: ma anche queste sono storie da derby. Il Sora vince con merito, L’Isola Liri va via dal Tomei con l’onore delle armi, esce sconfitto solo lo sport per decisioni discutibili che arrivano dall’alto. Come recitava uno striscione esposto in curva Ferrovia: QUESTO è IL VOSTRO CALCIO!!!

ASD GINNASTICA E CALCIO SORA: Roncone 6,5, Di Baia 6,5, Siano 6,5, Bellucci 7, Barone 6,5, Iovinella 6 (21’st Simoncelli 6), Castellano 6 (42’st Cirelli sv), Molinaro 7, Pastore 6,5 (20’st Terra 6,5), Branicki 7, Lucchese 7. A disp: Teoli, Cancelli, Fontana, Cardazzi. All. Castellucci 7

ISOLA LIRI: Della Pietra 6,5, Mercurio 6, Oriente 5,5, Costantino 6,5, Romano 6 (33’st Basilico sv), Esposito 5,5, Cioffi 4,5 (1’st Carfora 6), Poziello 5,5, Franzese 5,5 (1’st Giglio 5), Tufano 6,5, Jukic 5. A disp: Ciocca, Pereira, Sette, Matrisciano. All. Cioffi 5,5

ARBITRO: Sig. Boggi di Salerno 5,5

MARCATORE: 16’pt Branicki (rig.)

NOTE: spettatori 1800 circa. Espulso al 50’st Giglio (I) per condotta violenta. Ammoniti Branicki, Castellano, Roncone, Simoncelli e Cirelli (S), Costantino, Esposito e Romano (I). Recuperi: 2’pt, 6’st. Calci d’angolo: 8-1 per l’Isola Liri.

di Fabio Tranquilli

foto di Luca Rea

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

Lascia un commento