Comunicati Stampa CRONACA

IN DUE FANNO IRRUZIONE IN BANCA – POLIZIA E CARABINIERI LI ARRESTANO A TEMPO DI RECORD

Erano circa le ore 17.00 di ieri quando, passando da una finestra laterale, un uomo con volto travisato da passamontagna e pistola in pugno ha fatto irruzione in una Banca del capoluogo.

Il malvivente, minacciando gli impiegati con l’arma, si è fatto indicare la posizione del caveau ma, aprendo la porta di accesso alla stanza ove è situata la cassaforte, è scattato l’allarme e l’uomo si è dato alla fuga.

Ad attenderlo fuori dall’istituto vi era un complice che lo aspettava a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata con motore acceso.

Fallito il colpo i due si sono dileguati ad alta velocità.

E’ scattato subito l’allarme e, con un perfetto coordinamento tra la Sala Operativa della Questura e quella del Comando Provinciale Carabinieri, secondo quanto previsto nel piano prefettizio anti-rapina, sono stati immediatamente posizionati una serie di posti di controllo nei nodi strategici della città con l’impiego sia di pattuglie con colori d’Istituto che di quelle “ civetta”.

Dopo poco più un di quarto d’ora i poliziotti della Squadra Mobile ed i carabinieri del Nucleo Operativo della locale Compagnia hanno intercettato i malviventi in via Vado del Tufo, li hanno bloccati ed accompagnati in Questura.

Le testimonianze raccolte e gli elementi di prova acquisiti grazie al prezioso lavoro degli agenti della Polizia Scientifica hanno consentito di accertare senza ombra di dubbio la loro responsabilità.

I due uomini, rispettivamente di 43 e 27 anni, entrambi di Frosinone, pregiudicati e tra loro parenti, sono stati dichiarati in stato di arresto e, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, associati presso la locale Casa Circondariale.

Dovranno entrambi rispondere di tentata rapina aggravata.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso