Comunicati Stampa Notizie Sport

LA GLOBO SORA PRONTA ALLA SFIDA CONTRO LA B-CHEM

Da Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate, riceviamo e pubblichiamo:

Sora Turno casalingo per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che al PalaGlobo “Luca Polsinelli” domenica alle ore 18,00, ospiterà la B-Chem Potenza Picena per la terza giornata del girone di ritorno.

È sempre lei la leader indiscussa del campionato di Serie A2. Sono ben otto le vittorie consecutive che ha messo a segno su un totale di undici in tredici giornate di cartello disputate. Il suo bottino dunque è cresciuto fino a quota 31 punti e la seconda in classifica, Ortona, è distante due lunghezze e domenica sarà impegnata al PalaSassi di Matera, mentre la terza Corigliano a meno tre, sarà visitatrice in quel di Reggio Emilia.

Nell’ultima gara in trasferta proprio a Corigliano, Sora ha battuto la sua diretta inseguitrice, il Caffè Aiello per 3-2, nonostante le pesanti assenze del palleggiatore Marco Fabroni e dello schiacciatore Alessio Fiore.
La Globo riesce a portare a casa un’impresa importante grazie alle ottime prestazioni di tutti gli atleti chiamati da coach Soli: sotto di due set a zero vissuti sempre punto a punto, Paris e compagni hanno avuto la forza di riaprire il match, rimetterlo in parità e vincerlo 13-15 al tie break. Così Sora resta al primo posto della classifica del campionato di Serie A2 interrompendo anche la striscia positiva calabra e la sua scalata alla vetta come aveva fatto nei precedenti scontri diretti con Vibo Valentia e Ortona. Leader del torneo dalla nona di cartello, si conferma tale da cinque giornate vincendo appunto la sua undicesima gara di cui l’ottava consecutiva.

“Quella che ci aspetta – dice coach Fabio Soli -, è una partita vera. Potenza Picena viene da un risultato importante che è quello del Quarto di Coppa Italia dove ha battuto in maniera netta una squadra forte come Cantù, ma anche dalla vittoria casalinga di campionato per 3-0 su Matera di mercoledì sera. La B-Chem ha un ottimo mix di esperienza e spregiudicatezza data dai giovani che sono di qualità: due centrali di ottimo livello, un buon palleggiatore e sicuramente due persone di grande esperienza che danno un forte equilibrio quali l’opposto Moretti e lo schiacciatore Cristian Casoli il quale, rispetto al nostro precedente incontro nel girone d’andata sta sicuramente fisicamente meglio. I video che abbiamo visto ce lo confermano e questo spiega anche come mai questa squadra sta ottenendo ora risultati importanti con grande continuità. Sono nella parte alta della classifica, anche loro per merito, e quindi quella che ci attende sarà un’altra battaglia perché non reputo esserci una grande differenza tra Corigliano e Potenza Picena. Loro verranno al PalaGlobo a giocarsela contro la prima della classe senza niente da perdere come hanno fatto all’andata, esprimendo il loro gioco con grande continuità. Noi dobbiamo cercare di restare per più tempo possibile, più alti in fatto di qualità di gioco rispetto a quello che loro esprimeranno. Solo in questo modo potremmo provare a fare bene e a fare risultato anche se la nostra situazione di emergenza continua. A questo oramai siamo abituati per cui chi ci sarà in campo darà sicuramente il massimo ed è quello che mi aspetto, di riuscire a dare un po’ di continuità anche nell’emergenza. Abbiamo anche un po’ di consapevolezza in più del fatto che chi di solito non gioca titolare e si trova a dover rimpiazzare atleti importanti, sta garantendo buona qualità quindi mi aspetto che continui a farlo con grande impegno e umiltà”.

Potenza Picena è autrice di una delle uniche due sconfitte che Sora ha subito. È successo lo scorso 2 novembre al PalaPrincipi dove gli uomini di coach Soli non sono riusciti a domare Partenio e compagni se non per alcuni tratti del match che ha evidenziato punti di forza e di debolezza del gruppo sorano ancora alle prime uscite stagionali e in formazione di emergenza con il palleggiatore Marzola al posto di capitan Fabroni. “Tanta qualità, un muro aggressivo e un roster di baby fenomeni affiancati da senatori”, si descrive così il Volley Potentino al terzo ciak in Serie A2 UnipolSai. Ma Sora ora è un’altra squadra rispetto a quella che coach Graziosi e i suoi ragazzi ricordano quindi sarà un’altra bellissima sfida del grande volley di serie A da gustare al PalaGlobo “Luca Polsinelli” dove la B-Chem potrebbe arrivare con le gambe un po’ stanche. Il suo match casalingo infatti, contro la Domar Matera e valevole per la seconda giornata di cartello, è stato posticipato a mercoledì 14 gennaio per via delle convocazioni in Under 21 del tecnico azzurro Michele Totire per la disputa delle Qualificazioni Mondiali di categoria dal 9 all’11 gennaio a Gentofte in Danimarca. Dunque dieci giorni senza gare di campionato per il team potentino che però lo scorso 6 gennaio ha passato il turno dei Quarti della Del Monte Coppa Italia battendo nella gara secca del PalaPrincipi la Cassa Rurale Cantù, e poi due gare in cinque giorni.

Quarta della classe con un bottino di 25 punti grazie a sette vittorie piene e due al tie break. Le quattro sconfitte per 3-0 sono arrivate invece con Cantù sia nel girone di andata che in quello di ritorno, a Corigliano e in casa con Ortona.
La guida tecnica dei marchigiani resta per la terza stagione consecutiva coach Gianluca Graziosi, intenzionato a stupire ancora dopo la salvezza del primo anno in biancazzurro e l’approdo ai Quarti di Finale Play Off nello scorso campionato.
Due gli atleti confermati dal mister e dalla società del presidente Massera a seguito della metamorfosi estiva, l’opposto Federico Moretti e il regista Emanuele Miscio, promosso a capitano dopo l’addio di Tobaldi.
I colpi di mercato per dare spessore alla squadra sono stati quello dello schiacciatore Lorenzo Gemmi, ex Sora nella stagione 2011-2012, e del “signore della banda” Cristian Casoli al suo primo anno in Serie A2 dopo ben venti di A1. A corollario, tutte operazioni volte a lanciare fuoriclasse in erba e campioncini di scuola Lube come il palleggiatore Pier Paolo Partenio, il centrale Enrico Diamantini lo scorso anno prima ad Atripalda e poi a Molfetta, il martello Simmaco Tartaglione ex Corigliano e lo schiacciatore Bernardo Calistri. A completare la rosa, promesse del calibro del secondo opposto di nazionalità italiana Denis Alikaj, del libero titolare Federico Bonami proprio la scorsa stagione in maglia sorana, dei centrali Alberto Polo e Augusto Quarta, talenti applauditi anche nei principali tornei giovanili nazionali e internazionali.
Con questo roster la B-Chem Potenza Picena è la squadra più alta del campionato di Serie A2 con 195 centimetri di media, ma anche una delle compagini senza stranieri.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso