Comunicati Stampa Notizie Sport

LA GLOBO SORA SALUTA I PLAYOFF. POTENZA PICENA SBANCA IL ‘LUCA POLSINELLI’.

Finisce qui lo splendido viaggio della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora nella stagione 2014/2015.

La B-Chem Potenza Picena vince 3-1 gara 5 di Semifinale Play Off Promozione e stacca il pass per la Finale. C’era posto per un’altra sola squadra e oggi quell’attico che fa toccare il tetto della Seria A2 con un dito è abitato da Potenza Picena che stasera sulla sua terrazza vista sogni festeggia l’importante vittoria.

I ragazzi di coach Soli ci hanno provato, si sono battuti a viso aperto e in formazione rimaneggiata hanno messo in campo tutte le loro certezze, possibilità e speranze riponendo i sogni per un fantastico momento che però non è arrivato. I millequattrocento spettatori che hanno riempito in ogni ordine di posto il PalaGlobo “Luca Polsinelli” si sono resi autore del più bel tifo che sia mai visto e sentito, e che i loro beniamini potessero meritare. Tanti anche gli applausi che hanno accompagnato le lacrime di atleti professionisti che non ci stanno a terminare in questo modo una stagione che avrebbe meritato di più.

In 4 set Casoli e compagni fanno loro l’incontro, la serie di Semifinale, il pass per la Finale, ma soprattutto uno storico accesso alla lotta all’ultimo ostacolo verso la massima serie. La B-Chem infatti, come la Globo, non si era mai spinta oltre il turno di Semifinale ma ora, al suo terzo campionato in A2, gioca bene le sue carte battendo un avversario davvero degno di questo nome, la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che non ha di certo concesso e regalato nulla ma che ha lottato fino all’ultima palla per lo stesso obiettivo.

Il verdetto è stato emesso dalle forze in campo, la B-Chem Potenza Picena è l’altra finalista, quella che il primo maggio sfiderà quel Caffè Aiello Corigliano che in tre gare ha eliminato la prima della classe della stagione regolare, la Sieco Service Ortona. Forze in campo che però hanno dovuto fare a meno di uno dei protagonisti assoluti di una stagione intera, Hiosvany Salgado. Il centrale italo-cubano di Sora, dopo la calda sfida di Gara 4, non ha potuto partecipare a quella odierna perché squalificato (penalizzazione non commutabile in quanto già convertita in sanzione pecuniaria durante la stagione). È stato invece del match Cristian Casoli, anche lui squalificato dopo Gara 4 con la giornata di stop commutata in sanzione pecuniaria.

Allo starting players coach Soli schiera capitan Fabroni in regia opposto a Hirsch, la coppia di centrali Sperandio e Cittadino, imartelli Fiore e Cala, e Santucci libero. Dall’altra parte della rete la guida tecnica ospite, mister Graziosi, risponde con la diagonale formata da Partenio e Moretti, la coppia di centrali Diamantini e Polo, Casoli e Tartaglione in posto 4 e Bonami libero.

La battuta di Casoli apre il match ma i muri di Hirsch e Sperandio lo portano sul 3-0. 4-1 con la pipe di Cala e Potenza Picena comincia a entrare nel game con l’ace di Partenio e gli attacchi di Moretti e Tartaglione ma Hirsch batte e attacca da seconda linea per l’11-8. Due mini break positivi della B-Chem ribaltano la situazione sul tabellone che gli ospiti fanno salire sul 12-15. Diamantini e Moretti difendono bene il loro vantaggio fino al 16-19 quando due colpi di astuzia di Cala e il muro di Hirsch ai danni di Tartaglione, rimettono tutto in equilibrio. Sperandio blocca graniticamente Moretti sulla rete e manda l’opposto tedesco al servizio dove resterà per tre turni durante i quali il buon gioco sorano regala al PalaGlobo il sorpasso del 22-20. Moretti e Tartaglione rimettono tutto di nuovo in equilibrio 23-23 ma il numero 10 potentino manda in rete la battuta che vale il set ball Sora. Ne approfittano subito i padroni di casa con l’ace di Sperandio che manda i suoi al cambio palla sul 25-23 con un set di vantaggio.

Potenza Picena torna in campo determinata a non dare nulla per scontato e dopo poche azioni è avanti 1-4. 3-5 e l’ace di Polo assieme al muro di Tartaglione valgono il +5 del 3-8. Interrompe il gioco coach Soli ma al rientro in campo la B-Chem ha ancora polvere da sparo nei suoi fucili e affonda il colpo fino al 5-13. Prende una boccata di ossigeno Sora ma Diamantini e Moretti bloccano tutte le intenzioni avversarie e con Partenio di seconda intenzione il set sale su un vertiginoso 8-18. Coach Soli sostituisce i suoi martelli schierando Paris al posto di Cala e Bacca per Fiore, e poi anche la regia che passa nelle mani di Marzola. 10-20 e arriva anche l’esordio nei play off di Marco Lucarelli. Il nuovo sestetto sorano in campo prova a tenere botta ma sugli scudi sale Moretti per un secondo set che si archivia 12-25.

Un set per parte e tutto da rifare per entrambe le squadre con Fiore che porta i suoi sul 2-0 ma poi una serie di errori regala il 2-4. La guida tecnica sorana richiama i suoi e poi sostituisce Cala con Paris e al rientro in campo Hirsch va a segno sulla rete, in battuta e da seconda linea per l’aggancio del 5-5. Sperandio e Polo per il 7-7 ma poi la B-Chem ottiene il cambio palla e si tiene la battuta per 4 turni che fanno suonare la sirena dello stop obbligatorio sul 7-12. Dominio potentino fino al 10-15 quando Diamantini manda in rete il servizio che nelle mani del tedesco Hirsch si trasforma nell’ace del 13-15 e poi ancora Sperandio a muro su Casoli per il 14-15. Con Paris arriva la parità del 18-18 con un indiavolato Hirsch il passo in avanti del 22-21. Al set ball ci arriva prima Potenza Picena ma Hirsch annulla e manda il game ai vantaggi. 25-25 con Tartaglione e il solito Hirsch, la battuta out confermata dal video check di capitan Fabroni e poi il muro di Moretti chiudono il terzo set sul 25-27 e portano gli ospiti in vantaggio per 2-1.

Parte sempre forte la B-Chem in avvio di parziale con l’1-3 che però Hirsch con due ace trasforma nel 4-3. Si avvia un punto a punto fatto di belle giocate durante le quali coach Soli da campo a Bacca che entra al posto Paris partito titolare nel set, ed è proprio lo schiacciatore con il muro ai danni di Moretti, a far suonare la sirena del technical time out sul vantaggio del 12-10. Rincorre bene il sestetto di coach Graziosi rimettendo ancora tutto in equilibrio sul 13-13 ma Cittadino inchioda sulla rete il suo pari ruolo Polo regalando ai suoi un nuovo doppio passo, quello del 15-13. Cittadino e Hirsch tengono strette le lunghezze di vantaggio e l’errore di Casoli regala il +3 del 22-19. 23-20 e Polo ottiene il cambio palla, Diamantini mura Hirsch e ancora il centrale di nove metri mette a segno l’ace del 23-23. Set ball per Sora con Fiore ma Moretti annulla. Durano poco i vantaggi con Potenza Picena che conquista la sua storica finale.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – B-CHEM POTENZA PICENA 1-3

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 1, Hirsch 29, Cittadino 4, Sperandio 13, Cala 6, Fiore 10, Santucci (L), Marzola, Bacca 1, Paris, Lucarelli, Cacciatore n.e., Gaudieri (L) n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/S 14, B/V 5, Muri 15.

B-CHEM POTENZA PICENA: Partenio 2, Moretti 22, Casoli 6, Tartaglione 16, Diamantini 11, Polo 11, Bonami (L), Miscio, Calistri (L), Gemmi n.e., Quarta n.e., Segoni 1, Alikaj n.e.. I All. Gianluca Graziosi. II All. Carmelino Leonel. B/S 15, B/V 4, Muri 20.

ARBITRI: Florian Massimo e Ravallese Umberto. Addetto Video Check, Fabrizio Giulietti.

PARZIALI: 25-23 (‘33); 12-25 (’26); 25-27 (‘34); 24-26 (’33).

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso