CULTURA E INTRATTENIMENTO Notizie

LA WOODSTOCK DEL JAZZ A L’AQUILA – 100 CONCERTI E 600 MUSICISTI IN UNA NOTTE

(ANSA) – 600 musicisti, 100 concerti, 20 postazioni e 12 ore ininterrotte di note. Sarà davvero “una Woodstock del Jazz”, come l’ha ribattezzata il ministro dei Beni culturali e del turismo, Dario Franceschini, quella in programma all’Aquila il 6 settembre. Un evento unico per la musica italiana e internazionale, che per un giorno riunirà grandi maestri e nuovi talenti, band e orchestre, ovvero “Il jazz italiano per L’Aquila”, tutti insieme e a titolo gratuito in una maratona di concerti con gran finale in Piazza Duomo. Un atto di solidarietà verso la città colpita dal sisma, ma anche un’occasione per “il meglio del nostro jazz – spiega Franceschini – Un fenomeno che non è di nicchia, ma di eccellenza a livello internazionale, anche se troppo a lungo non lo abbiamo valorizzato abbastanza”. L’idea nasce dall’esperienza dello scorso anno del Buskers Festival di Ferrara, che portò a L’Aquila la sua anteprima. “Sarà il più grande evento di Jazz mai organizzato in Italia – prosegue Franceschini – ma insisteremo perchè ogni anno ci sia una giornata a dimostrare quanto l’Aquila abbia voglia di rinascere. Non bastano i restauri: la città deve tornare a vivere il suo centro storico. E sono contento che questa maratona sia dedicata al Jazz perchè – spiega – il Jazz è proiettato verso il futuro. Come diceva Miles Davis, ‘non suonate quel che c’è già, ma quello che non c’è'”.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso