Notizie

L’ANDREOLI LATINA VINCE IL V MEMORIAL NONNO GINO

L’Andreoli Latina vince la quinta edizione del Memorial Nonno Gino presentato dall’Agriturismo Oasi dei Sapori. Battendo l’Altotevere Città di Castello in 4 combattuti set, capitan Sottile alza la coppa consegnata da patron Gino Giannetti.

Al termine di questo bellissimo week end di pallavolo trascorso nella memoria dell’amato Nonno Gino Giannetti i vincitori della V edizione del Memorial sono appunto i pontini che ieri avevano superato la Sidigas Hs Avellino e oggi l’Altotevere Città di Castello. Anche gli altoteverini sono stati premiati dal patron Gino Giannetti; il signor Vittorio Giannetti invece, dopo aver ritirato dalle mani del presidente Enrico Vicini la sua targa ricordo in memoria del caro papà, Nonno Gino, ha premiato i terzi classificati della Sidigas Hs Avellino e ringraziato per la partecipazioni i quarti, i suoi beniamini della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Premi per meriti sportivi sono andati allo schiacciatore Andreas Fragkos MVP dell’incontro votato dai giornalisti e addetti ai lavori e premiato dal Direttore Sportivo sorano Alberico Vitullo. Riconoscimento particolare da parte di tutta la Argos Volley ma anche di tutta la cittadina sorana è stato dedicato a un campione che un po della sua storia l’ha fatta anche con la maglia di Sora per poi scalare vette altissime fino ad arrivare in poco tempo nel tempio della pallavolo nazionale e non solo, Salvatore Rossini. A premiarlo il vice presidente Ubaldo Carnevale.

L’argos Volley e l’agriturismo Oasi dei Sapori hanno infine omaggiato con una targa ricordo gli arbitri degli incontri, i signori Marco Zavater e Gianpiero Perri, Chimento Pasquale e la signora Patrizia Pignataro, ringraziandoli per lavoro svolto.

Passando alla gara, allo starting player coach Radici schiera la diagonale Corvetta-Van Walle, Rossi e Piano al centro, Fromm e Massari in posto 4, e Tosi libero. Mister Santilli invece propone Sottile in cabina di regia opposto a Michalovic, Gitto e Verhess al centro, Skrimov e Fragkos in posto 4 e Rossini libero.

Parte con il piede giusto l’Andreoli che sale subito sul 9-3 dopo due ace di Fragkos e uno di Gitto. Il reparto difensivo dell’Altotevere non riesce a contenere l’esuberanza dei pontini che dilagano portandosi avanti di ben 9 lunghezze del 14-5. Mister Radici sostituisce Massari con Dolfo ma i suoi ragazzi rosicchiano ben poco agli avversari oramai lanciati, sul 12-22, allo sprint finale. C’è il tempo per gli attacchi di Piano e Dolfo e l’ace di Marchiani subentrato poco prima su Rossi, prima che Verhees metta fine al primo set sul 18-25.

Il secondo parziale appare in prima battuta più equilibrato con un 5-4 che però Città di Castello con Fromm e Dolfo trasformerà in positivo per i suoi in 5-9. Corvetta e compagni mantengono stretto il loro vantaggio per tutto il parziale facendolo anche salire sul +6 del set ball 18-24. Fromm manda out la sua battuta ma Skrimov lo emula per il 19-25 finale.

1-1 in fatto di conteggio set e Latina che torna in campo con le stesse motivazione e intenzioni del primo parziale: con due mini break positivi guadagnati da tutte le bocche da fuoco in grande spolvero e anche dal neo entrato Torres, l’Andreoli è avanti 10-4 e poi ancora 15-7. Si propongono gli avversari con l’ace di Marchiani e gli attacchi di Piano e Van Walle per il 19-15 e con Fromm e Rossi accorciano ancor più le distanze fino al 23-21. Il set sembra riaperto dal bel recupero dei ragazzi di coach Radici ma a rovinargli il momento arrivano Noda e Torres che fanno segnare un altro set di vantaggio per la loro squadra, 25-21 e Latina avanti 2 set a 1.

Tiene bene il colpo Città di Castello nella prima parte del game che si mantiene equilibrato fino al 12-11. Poi Sottile e compagni allungano un pochino il passo 15-11 ma l’Altotevere insegue bene per il 17-16 ed è sempre li alle sue calcagna. Lavorano bene sul cambio palla i bianco-rossi ma gli avversari finalizzano qualche palla in più per il 21-19. Rossi, Van Walle e Fromm portano a zero le distanze e sulla parità del 22-22 Fragkos, non a caso il migliore in campo, fa festeggiare la vittoria del match e del torneo alla sua squadra e al suo club autografando anche gli ultimi due attacchi vincenti che significano 25-22 e 3-1 finale.

ANDREOLI LATINA – ALTOTEVERE CITTA’ DI CASTELLO 3-1

ANDREOLI LATINA: Sottile 2, Michalovic 9, Gitto 9, Verhees 6, Fragkos 15, Skrimov 12, Rossini (L), Torres 11, Paris, Noda 3, Candellaro, De Rocco n.e., Tailli (L) n.e.. I All. Roberto Santilli; II All. Dario Simoni. B/S 17, B/V 6, Muri 9.

ALTOTEVERE CITTA’ DI CASTELLO: Corvetta 1, Fromm 18, Piano 6, Rossi 10, Van Walle 18, Massari 1, Tosi (L), Franceschini n.e., Dolfo 8, Marchiani 2, Carminati 1. I All. Andrea Radici; II All. Marco Bartolini. B/S 14, B/V 10, muri 10.

ARBITRI: Patrizia Pignataro e Chimento Pasquale.

PARZIALI: 25-18; 19-25; 25-21; 25-22.

[nggallery id=347]

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso