Notizie

l’anno che verrà

te lo dico in rima

L’anno che verrà

Tempo che scorri veloce dinanzi ai nostri occhi; 

inconoscibile è il futuro del mortale;

è certo il presente delle stagioni che si susseguono con insistenza; 

senza posa l’uomo è in balia dei giorni.

Con ogni sforzo ciascuno rincorre la sua felicità, mai raggiunta, sempre sospirata; 

occhi sbarrati, sguardo fisso, mani tese, animo trepidante;

ci  attende ancora un altro anno, ci aspettano volti nuovi, giorni tristi, sogni da realizzare,  

paesi da visitare, persone da abbandonare.

Parole mai sentite… un Dio da ascoltare e seguire.

Nel cammino nulla è certo e tutto è da vivere, nessuna paura, nessuna disperazione… solo una voce, un gesto, una strada : quella dell’uomo, quella di Dio, quella del credente!

Alessandro Rea


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati