Notizie

LE QUATTRO DEL V MEMORIAL NONNO GINO

Lavoro di definizione per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora alla vigilia del V Memorial Nonno Gino come anche per lo staff dell’Argos Volley che non sta lasciando nulla al caso per assicurare tanta ospitalità e spettacolarità a tutte le persone che in questo week end di grande pallavolo andranno a godersela al PalaGlobo “Luca Polsinelli”.

A confrontarsi sportivamente, assieme al Sora ci saranno l’Andreoli Latina (A1), l’Altotevere Città Di Castello (A1) e la Sidigas Hs Avellino (A2). Il match che aprirà l’evento sarà quello tra l’Altotevere Città di Castello contro i padroni di casa della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora alle ore 17,00 di sabato, mentre a seguire, alle ore 19,00 la Sidigas Hs Avellino se la vedrà con l’Andreoli Latina. Domenica la semifinale è fissata per le ore 16,00 mentre la finalissima che assegnerà il trofeo Nonno Gino avrà inizio alle ore 18,00.

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora targata 2013/2014, grazie alla sua società Argos Volley, rilancia le proprie ambizioni in una stagione che ha come parola chiave il “senso di appartenenza”, e per perseguirle ha cambiato nuovamente pelle rinnovando totalmente staff e roster. La politica del mercato e il suo tratto distintivo è stato quello di assemblare due gruppi di atleti che hanno già giocato insieme nelle passate stagioni sia in due club di serie A1 che comunque tra di loro, con la convinzione di tagliare i tempi di aggregazione e di amalgama del gruppo stesso.Comune denominatore degli innesti in rosa la peculiarità di aver già lavorato agli ordini di coach Marco Fenoglio, il nuovo allenatore di temperamento e carattere nelle mani del quale sono stati affidati roster e obiettivi. Quindi, dalla Sir Safety Perugia il Ds Vitullo si è assicurato la diagonale palleggiatore-opposto Nicola Daldello – Vincenzo Tamburo, assieme al centrale Daniele Tomassetti; dall’Altotevere San Giustino oltre al ct Fenoglio, gli schiacciatori Alessio Fiore, lo staraniero Marcus Guttmann, Cesare Gradi e il libero Marco Lo Bianco. Accanto a questi due gruppi i centrali Hiosvany Salgado e Marco Cittadino, il palleggiatore Luca Beccaro, i liberi Federico Bonami e Mario Gaudieri, lo schiacciatori Matteo Casarin e l’altro posto 4 Kyle Williamson direttamente dalla Canadese Windsor Lancer University.

Il primo avversario sorano nel torneo, l’Altotevere Città di Castello invece è una neonata società tra la fusione di Città di Castello e San Giustino, che si presenta ai nastri di partenza del suo primo Campionato di A1 con una squadra giovane che ha nel suo roster molti reduci dalla spettacolare cavalcata del Città di Castello nella stagione scorsa: gli schiacciatori Fromm, Van Walle, Massari, Carminati e Sartoretti, i centrali Piano (argento a Copenaghen con l’Italia) e Franceschini, i liberi Tosi e Lensi. La regia del sestetto del confermato Andrea Radici è affidata alle mani esperte di Antonio Corvetta, vice-campione d’Italia con la Copra Piacenza lo scorso anno, mentre al centro è tornato in biancorosso Andrea Rossi dopo l’ottima parentesi del 2010/11. In posto quattro è arrivato da Castellana Grotte lo schiacciatore Ludovico Dolfo, oro ai Giochi del Mediterraneo con l’Italia. Manuele Marchiani sarà il secondo alzatore di una squadra che punterà molto sull’esuberanza e la voglia di emergere dei tanti giovani che compongono il roster.

L’Andreoli Latina si appresta a disputare il suo diciassettesimo campionato in serie A di cui il dodicesimo in A1. Lo scorso anno ha chiuso la stagione regolare al settimo posto e ai quarti di finale play-off. Un’annata contraddistinta dalla Coppa Cev dove è arrivata alla finale nella sua prima uscita europea e quest’anno disputerà la Challange Cup. Ha cambiato la guida tecnica affidandola per la terza volta nella sua storia a Roberto Santilli che l’aveva già portata in A1. Si è rinforzata mantenendo però la struttura della precedente stagione: cambiano dunque gli opposti con lo slovacco Michalovic e l’americano Torres, nuovi anche due schiacciatori, il bulgaro Skrimov e il canadese DeRocco, il centrale Candellaro e il palleggiatore Paris. Confermati l’alzatore capitano Sottile, Gitto e Verhees al centro, Fragkos e Noda di banda e i due liberi medagliati Rossini (World League ed Europeo) e Tailli (Mondiale Juniores).

La Sidigas Hs Atripalda invece è pronta anche lei a ripartire dai risultati storici ottenuti lo scorso campionato. Quest’anno infatti giocherà con la coccardina tricolore sul petto frutto della vittoria della Coppa Italia di Serie A2. La società irpina riconferma mister Michele Totire assieme al capitano Mario Scappaticcio, lo schiacciatore Enrico Libraro e il libero Danilo Cortina. Fiore all’occhiello del mercato bianco-verde è stato l’opposto Milan Bencz. Ad affiancare Libraro in posto 4 c’è il nuovo ex Sora Claudio Paris assieme al vecchio ex Marco Santucci e ad Antonio Guancia. Ancora ex al centro con Francesco Fortunato in coppia con Valsecchi e Diamantini. Vice Scappaticcio il giovane Gianpio Aprea e a dare fiato a Bencz il ritorno di Giuseppe Scialò.

Un quadrangolare molto importante dunque per tutte le compagini partecipanti che avranno la possibilità di mettere a punto gli ultimi dettagli prima dell’esordio nei rispettivi campionati.

La formula del torneo prevede che tutti gli incontri della giornata di sabato 12 ottobre si svolgano con il sistema rally-point system e abbiano una durata di tre set fissi. Ogni parziale vinto fa acquisire alla squadra che se l’è aggiudicato un punto utile alla fine della giornata a stilare la classifica ufficiale che seguirà le regole prevista dalla Fipav in merito e a determinare gli abbinamenti per le gare della giornata seguente.

La semifinale per il terzo e quarto posto che si disputerà domenica 13 ottobre, assegnerà le postazioni sul podio al meglio dei due set su tre mentre la finale è prevista, sempre con il sistema del rally poin system, al meglio dei tre set su cinque.

Per questi e per tanti altri motivi che possono essere scoperti domenica al PalaGlobo, il livello e il valore atletico e tecnico del Memorial sarà molto alto, tutto a beneficio e a vantaggio della spettacolarità.

Il V Memorial Nonno Gino e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vi aspettano domani al PalaGlobo “Luca Polsinelli” a partire dalle ore 17,00.

Biglietto d’ingresso a euro 8 con i bambini di età compresa fino ai 12 anni che potranno accedere gratuitamente.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso