Notizie

PALLAVOLO, SORA A 360 GRADI

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora vince il big match con la Sieco Service Ortona per 3-1 aggiungendo così un bel sorriso al suo albero di Natale che nel pieno rispetto della tradizione ha preparato nel giorno dell’Immacolata Concezione.

Non è più per due dunque quella poltrona al quarto posto della classifica che grazie ai tre importantissimi punti che Daldello e compagni vi hanno aggiunto e con i risultati arrivati dagli altri campi, ne diventa l’unica proprietaria.

Sora e Ortona sono scese in campo in questa ottava giornata di campionato anche per l’AIL sposando l’iniziativa “Stelle di Natale”, ma mentre i teatini l’hanno fatto con la loro formazione tipo, i padroni di casa sono ancora in formazione d’emergenza con Fiore che ancora non ha recuperato l’affaticamento muscolare. Così la Globo ha messo a segno questo splendido e positivo risultato lottando con un giocatore fuori ruolo cioè il vice di Tamburo, l’opposto Cesare Gradi utilizzato come schiacciatore-ricettore, e con Matteo Casarin che pur non avendo mai calcato i campi della serie da titolare, sta dimostrando di essere decisamente all’altezza.

Non è bastato all’Impavida giocare con la convinzione del suo ottimo momento derivata dalle tre vittorie consecutive contro un Sora capace di grandissimi recuperi e accelerate decisive.

Allo starting players coach Fenoglio schiera nel suo rettangolo di gioco capitan Daldello in cabina di regia opposto a Tamburo, Salgado e Tomassetti al centro, Gradi e Casarin in posto 4 e Bonami libero. Dall’altra parte della rete mister Lanci propone la diagonale Lanci-Cetrullo, Simoni e Sborgia in posto 3, Galliani e Bruno in banda e Zito libero.

La gara è aperta dal minuto di silenzio attraverso il quale tutto il PalaGlobo ha inteso stringersi attorno al dolore della famiglia Ferri-Cerqua in seguito alla drammatica scomparsa del sorano Caporalmaggiore Capo Scelto Gabriele Ferri, precipitato in un dirupo mentre viaggiava a bordo di un veicolo dell’Esercito sulla strada regionale 666 nel tratto tra Sora e Pescasseroli in compagnia di un suo commilitone fortunatamente non in pericolo di vita, in un abbraccio ideale per la moglie Manuela e i loro due bambini.

È nelle mani dello schiacciatore Bruno il primo servizio del match annullato subito però dal contrattacco di Tamburo seguito dall’ace di Gradi. La pipe del posto 4 locale esordiente apre un mini break positivo di 4-0 che porta la contesa sul 7-2. Interrompe il gioco coach Lanci e al rientro in campo Galliani e Bruno riportano la loro Sieco alle calcagna di Sora 7-5 ma l’ace di capitran Daldello e gli attacchi di Gradi e Tamburo da posto 4, fanno suonare la sirena dello stop obbligatorio sul +4 del 12-8. Galliani sulla rete rosicchia qualche lunghezza ma Sora con Casarin e Salgado si tiene ben stretta il suo doppio passo di vantaggio fino al 18-15 che porta la firma di Tamburo. Gioca bene sulle mani del muro avversario Cetrullo guadagnandosi un fruttuoso cambio palla che, con l’aiuto di qualche distrazione sorana, vale l’aggancio e il sorpasso del 18-19. Richiama a se i suoi ragazzi coach Fenoglio e sostituisce Gradi con Lo Bianco in seconda linea così l’attacco di Tamburo e l’ace di Salgado riportano avanti i padroni di casa 20-19. Risponde bene Ortona e con la battuta vincente di Cetrullo fa segnare sul tabellone il 20-21 ma la pipe di Casarin riporta la contesa in parità. Grande equilibrio in questo finale di set con delle belle giocate che lo portano ai vantaggi dopo la serie di botta e risposta tra Tamburo-Galliani e Casarin-Guidone. Il braccio armato di Salgado chiude il 25-24 mentre la parallela out del posto 2 ospite il set 26-24.

Avanti per un set a zero Sora torna in campo con la stessa formazione mentre Ortona con il centrale Guidone al posto di Sborgia e soprattutto con una rinnovata convinzione mentale che le permette di premere subito sull’acceleratore. La Globo tiene botta e mantiene il galleggiamento fino al 5-6 quando Cetrullo e Gallini allungano il passo fino al 5-9. Tomassetti interrompe la serie positiva ma la battuta out di Tamburo riconsegna tutto nelle mani degli ospiti che con Guidone al servizio mettono a segno un parziale positivo di 4-0 che porta Ortona su un vertiginoso 6-14. Coach Fenoglio sostituisce Casarin con Williamson e Geadi si guadagna il cambio palla mettendo un freno alla striscia positiva avversaria. Con Daldello dai nove metri e Salgado e Gradi a muro rispettivamente su Simoni e Cetrullo, il set si riapre sull’11-14 e poi si infiamma con l’altro muro di Tamburo ai danni di Galliani e una giocata spettacolare finalizzata da Salgado ma ben giocata dalla correlazione muro-difesa che si traduce nell’aggancio del 14-15 e poi nella parità del 17-17. Si reinventa di nuovo l’Impavida e con un break positivo di 4-0 torna a condurre il set 17-21. Prova a rincorrere la Globo ma si distrae e Simone e Galliani ne approfittano per chiudere il parziale 20-25 e riaprire il match.

Tutto da rifare al PalaGlobo per entrambe le squadre sull’uno pari in fatto di conteggio set con Ortona avanti 2-4 nel terzo con Guidone in grande spolvero e Sora che aggancia e sorpassa con Tamburo per il 5-4. Si gioca palla su palla con il servizio che passa da un campo all’altro grazie all’ottimo contrattacco. Con tutte le bocche da fuoco a sparare forte sulla rete la sirena dello stop obbligatorio suona sul 12-11 e al rientro in campo ancora equilibrio e parità fino al 14-14. Inanella un tris positivo l’Impavida con la pipe di Galliani e il muro out vinto da Guidone che portano la contesa sul momentaneo 14-17. Sul 15-18 ha inizio il Casarin show con il giovane schiacciatore che mostra a Ortona e a tutto il pubblico del PalaGlobo tutti i colpi che è in grado di fare. Così con Salgado al servizio e una buona difesa, i quattro punti di Matteo in diagonale, a sfondare il muro, poi a scavalcarlo e in fine a giocarci sopra, più la parallela di Tamburo per un parziale positivo di 5-0, portano il game sul 20-18. Mister Lanci ferma il gioco e Galliani la corsa sorana ma solo momentaneamente perchè Tamburo prima insacca il muro avversario e poi autografa un ace per il 22-19. Il muro di Tomassetti a bloccare le intenzioni di Cetrullo vale ben quattro set ball ma Gradi manda tutti al cambio di campo alla prima opportunità emulando il suo compagno murando Galliani per il 25-20.

Sora torna in vantaggio per 2 set a 1 e apre il quarto con l’ace di Salgado, le bordate di Casarin e il muro di Tamburo su Bruno per il 4-0 trasformato in 7-1 dagli attacchi vincenti di Tamburo e Tomassetti. Cetrullo e Galliani dimostrano che la Sieco è ancora con la testa in campo e rosicchiano punti fino al 7-4. Commette qualche errore Sora aiutando Ortona a rifarsi sotto 8-7 ma subito Gradi d’astuzia e capitan Daldello a muro su Galliani portano il set allo stop obbligatorio, 12-8. Bruno e Simoni continuano a lavorare bene per il 13-11 ma Salgado ottiene il cambio palla e si porta sui nove metri dove resterà per 4 turni positivissimi che significheranno il 18-11. 20-13 e Ortona mette in campo forze nuove per il 21-17 che però non avrà assolutamente seguito perchè il capitano Nicola Daldello va al servizio e dopo due spettacolari ace per il 24-17, Tamburo di prima intenzione regala il sorriso più grande a tutto il PalaGlobo che festeggia assieme ai suoi beniamini 3 importantissimi punti.

La partita tra la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Sieco Service Ortona verrà trasmessa in differita sul canale EXTRATV – CH 94 dgt e streaming www.extratv.it mercoledì p.v. alle ore 18,30 e giovedì alle ore 16,00 e alle ore 23,00.

Su EXTRASPORT24 – CH286 dgt Lazio invece, martedì alle ore 17,00; mercoledì ore 8,00 e 18,30; giovedì ore 10,00 e 00,30; venerdì ore 14,00 e 23,00; sabato ore 12,00 e 21,00.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – SIECO SERVICE ORTONA 3-1

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello (K) 6, Tamburo 23, Salgado 12, Tomassetti 6, Casarin 11, Gradi 11, Lo Bianco, Bonami (L), Williamson, Beccaro n.e., Cittadino. I All. Marco Fenoglio; II All. Maurizio Colucci. B/S 12, B/V 6, muri 9.

SIECO SERVICE ORTONA: Lanci (K) 1, Cetrullo 19, Bruno 7, Galliani 20, Simoni 8, Guidone 8, Zito (L), Gemmi, Di Meo n.e., Matricardi, Orsini, Sborgia 1, Pappadà (L) n.e.. I All. Nunzio Lanci; II All. Tommaso Flacco Monaco. B/S 12, B/V 2, Muri 9.

ARBITRI: Chimento Pasquale, Bertolini Rita.

PARZIALI: 26-24; 20-25; 25-20; 25-18.

[nggallery id=395]

Commenti

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso