CRONACA

PRESUNTE MOLESTIE SESSUALI DEL VESCOVO ANTONAZZO, IL VATICANO: “ACCUSE COSTRUITE AD ARTE”

(ANSA) – ROMA, 2 APR – La procura di Cassino ha aperto un’inchiesta dopo la denuncia di molestie sessuali che sarebbero state subite da 8 seminaristi da parte del vescovo della città, monsignor Gerardo Antonazzo, che sarebbe indagato. “Sento il dovere di dichiarare la totale infondatezza delle accuse che mi vengono attribuite”, dice il prelato in una nota, definendosi “sorpreso e sconcertato”. Dal Vaticano forti dubbi sulla veridicità delle accuse: chi nella Santa Sede è a conoscenza del dossier della procura di Cassino, trasmesso per conoscenza, sottolinea che contro il vescovo sono state mosse contestazioni costruite ad arte da persone respinte dal seminario perché considerate non adatte. Gli inquirenti mantengono il massimo riserbo. In una nota il procuratore di Cassino, Luciano D’Emmanuele, si è limitato a rendere noto che “non è stato emesso alcun avviso di chiusura indagini”. L’inchiesta è partita dalla lettera in procura di un seminarista che raccontava delle presunte molestie a lui e ad altri sette giovani, tutti maggiorenni.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati
Di Stefano Luca