CRONACA

SETTEFRATI – FRATTAROLI SI VACCINA: “I SINDACI DOVEVANO ESSERE I PRIMI”

Il sindaco di Settefrati Riccardo Frattaroli questa mattina ha ricevuto il vaccino anti Covid presso l’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Tutto si è svolto in un clima di grande professionalità e cortesia. Ma il sindaco non risparmia qualche critica e lancia spunti di riflessione sulla gestione della campagna vaccinale nel nostro Paese e sul sistema della pubblica amministrazione a suo dire farraginosa e che rallenta la macchina.

“Vaccinarsi è un diritto ma è soprattutto un dovere verso gli altri. Avrei voluto farlo molto tempo fa ma ho voluto rispettare le regole imposte dal governo, anche se un sindaco, responsabile della sanità pubblica e sempre in mezzo alla gente per essere di aiuto h24, doveva farlo per primo. Comunque al di là della organizzazione non adeguata, all’Hub Spaziani di Frosinone ho ricevuto tanta cortesia. Questa pandemia sta mettendo in luce tanta professionalità ma nel contempo enorme arretratezza sia nell’ambito sanitario che nell’intera pubblica amministrazione. Approfitto comunque nel ringraziare lo sforzo incredibile dei professionisti come il dott. Cristofari dell’ospedale Spaziani . Il sistema della pubblica amministrazione è arretrato anni luce e la colpa è anche dei sindacati. È come avere una Ferrari con un grande pilota ma manca chi mette la benzina, chi pulisce la pista, chi cambia le ruote in tempo reale”.

E conclude “Ridurre del 70% la pubblica amministrazione significherebbe risolvere tutti i problemi Italiani”. Infine il sindaco plaude l’operato dell’attuale governo guidato da Mario Draghi, con particolare riferimento alla gestione da parte del generale Figliuolo dell’emergenza.

Roberta Pugliesi


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso