CRONACA

SGOMBERATO UN APPARTAMENTO, POI PROTESTE E UN’ESPLOSIONE

Momenti di tensione, questa mattina ad Avezzano, dove i carabinieri e la polizia locale, insieme a un reparto della celere di Roma, hanno sequestrato l’appartamento occupato da una giovane mamma di etnia rom.

Rosa, questo il nome della donna, ha 24 anni e una bimba di sei mesi, e si era stabilita abusivamente in un’abitazione Ater di via Piersanti Mattarella perché, ha raccontato, era vuota da tempo.

Dopo il blitz della polizia che, su ordine del giudice, ha liberato la casa occupata abusivamente, la protesta di alcuni rom si è spostata di fronte al Comune di Avezzano dove ci sono stati attimi di paura a causa di un’esplosione, su cui gli inquirenti stanno ora indagando. Si tratterebbe, probabilmente, dello scoppio di una bomba carta.

Domenica scorsa, una delegazione di Forza Nuova, con il motto “Stato assente, noi presenti”, ha manifestato sotto la palazzina popolare, mentre per questo pomeriggio è attesa la visita del segretario della Lega Nord Matteo Salvini. (Mc.dB.)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati