Articoli Notizie

SOLENNITA’ DELL’ASSUNTA PRESSO L’ABBAZIA DI MONTECASSINO

SOLENNITA’ DELL’ASSUNTA PRESSO L’ABBAZIA DI MONTECASSINO

Sabato 15 agosto, nel giorno in cui la Chiesa ricorda l’Assunzione di Maria al Cielo, presso la Basilica Cattedrale di Montecassino dedicata proprio all’Assunta, alle ore 10:30 la Messa Pontificale è stata presieduta da S.E.Rev.ma Dom Bernardo D’Onorio, Abate Emerito di Montecassino e  concelebrata da S.E.Rev.ma Dom Donato Ogliari, Abate di Montecassino.
L’Abate Ogliari, all’inizio della celebrazione, ha sottolineato come abbia  voluto che fosse proprio S.E. D’Onorio a presiedere l’Eucarestia dell’Assunta anche  in occasione della ricorrenza del suo 80° compleanno il 20 agosto prossimo.
Nel rispetto delle norme per  contrastare la  diffusione del covid-19, l’Abazia era piena di turisti e cittadini;  infatti in tanti sono saliti a pregare insieme alla Comunità monastica e all’Abate Bernardo, che al termine della Celebrazione  ha salutato tutti con piacere. A rappresentare la Città di Cassino, oltre ai numerosi fedeli erano presenti il sindaco, Enzo Salera, la presidente del Consiglio Barbara Di Rollo e l’assessore Luigi Maccaro. La Celebrazione è stata animata dal Coro San Giovanni Battista Città di Cassino, diretto dal Maestro Fulvio Venditti.

L’Abate Dom Bernardo D’Onorio in pochissime parole, che tutti i presenti  hanno ben inteso,  ha saputo zittire,le tantissime chiacchiere che negli ultimi mesi hanno invaso i social e portato scompiglio in città in merito all’elevazione della stessa a CIVITAS MARIAE;  ha sottolineato come la massiccia presenza dei cittadini di Cassino in quella celebrazione confermasse l’attaccamento degli stessi a San Benedetto. In quel giorno la Santa  Messa, voleva proprio essere un inno di ringraziamento alla benevolenza e alla protezione della Vergine Assunta che da sempre ha protetto la città  anche dal covid-19 che in questo periodo sta devastando  il mondo.

Nella  sua profonda omelia ha ben evidenziato l’importanza della grande figura di Maria , sottolineando come la festa di Maria Assunta in cielo, in antichità chiamata la “Dormitio Mariae”, “….è il secondo vigoroso pilastro che ha sorretto e sorregge l’arco teso tra presente e futuro, tra storia presente ed eternità, perché la festa dell’Assunzione è senz’altro apoteosi di Maria, ma è anche promessa per tutti noi se nell’arco della vita imitiamo l’esempio di Maria……Contempliamo il volto radioso è bello di santa Maria Assunta, certi che diventiamo ciò che contempliamo, perché ciascuno diventa ciò che contempla, che ama e ciò che prega perché ce lo ha detto proprio Gesù nel Vangelo: “Dov’è il tuo tesoro, ivi è il tuo cuore”.

#iowebbo2020 #montecassino #cassino

Commenti


Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

займы онлайн на картувзять кредит онлайн