Sport

BIOSI INDEXA SORA PERDE NEL PRIMO INCONTRO CASALINGO MA MOSTRA UN BUON RITMO

di Mario Iafrate

Dopo la dignitosa prestazione nella prima giornata di Superlega disputata nel “tempio” della pallavolo contro l’Azimut Modena, la Biosì Indexa Sora, affronta al PalaGlobo Luca Polsinelli, nel primo incontro casalingo la Diatec Trentino. L’immagine che si presenta agli occhi dello spettatore è imponente: tribune e curve gremite con il gruppo di tifosi “Guerrieri volsci” pronti ad animare l’esordio in Superlega. Tra le numerose eccellenze in campo (Trento schiera nella formazione le quattro medaglie d’argento olimpiche italiane: Giannelli, Lanza, Colaci, Antonov) è da menzionare anche l’arbitro internazionale Pasquali chiamato a dirigere l’incontro.

Anche in questa gara la Biosì Indexa Sora si trova di fronte una squadra attrezzata per traguardi prestigiosi che non tarda a mettere in evidenza tutto il suo potenziale tecnico di squadra ed individuale e che la porterà ad aggiudicarsi la seconda partita di campionato per 3 set a 0.
La Biosì Indexa Sora dal canto suo mostra a tratti un gioco convincente ma non riesce a dare continuità alla propria azione in momenti decisivi della partita.

Coach Bagnoli, in partenza schiera la Biosì Indexa Sora: Seganov regista e Miskevich opposto, la coppia di centrali Gotsev e Mattei, i martelli Rosso e Kalinin, e Santucci libero.

In casa Trentino mister Lorenzetti schiera il sestetto: con Giannelli al palleggio, Nelli opposto, Lanza e Antonov in posto 4, Van de Voorde e Mazzone centrali, Colaci nel ruolo di libero.

Nel primo set la Biosì Indexa Sora inizialmente fatica in ricezione e nel cambio palla, mentre il Trento riesce ad essere incisivo in battuta e a muro. Nel proseguo la squadra sorana mette in campo una maggiore disposizione nella difesa e nel cambio palla e la partita diviene più combattuta grazie anche al buon lavoro dei Centrali e ad una migliore incisività in attacco. Il finale è avvincente, ma nonostante la crescita di gioco della Biosì Indexa Sora è la Diatec Trentino a spuntarla di misura con il punteggio di 25 a 23.

Nella prima parte del secondo set, la Biosì Indexa Sora con un buon rendimento in tutti i fondamentali riesce a restare in partita. La Diatec Trentino con Nelli in battuta trova un allungo importante e spezza la buona continuità del cambio palla sorano. La Biosì Indexa Sora accusa un calo di rendimento in tutti i fondamentali, soprattutto in ricezione e Bagnoli prova a scuotere la squadra facendo entrare Tiozzo al posto di Kalinin e Mauti al posto di Rosso. La Diatec Trentino impone la sua caratura di squadra e si aggiudica il set con il punteggio di 25 a 16.

Nel terzo set Mister Bagnoli schiera Tiozzo al posto di Kalinin. Ancora una volta la squadra sorana mostra nelle prime fasi di gioco un buon ritmo generale, pur continuando a non eccellere né in battuta né in ricezione. L’equilibrio di gioco si spezza già prima della metà del set, anche a causa di numerosi errori nelle file del Sora che vanificano i tentativi di rimanere attaccati agli avversari. La Diatec Trentino accellera con il proprio fondamentale della battuta e domina incontrastata: si aggiudica facilmente il set con il punteggio di 25 a 17.
Domenica 16 Ottobre, nella terza giornata di campionato di Superlega, la Biosì Indexa Sora giocherà ancora in casa alle ore 18.00 contro la forte squadra della SIR SAFETY PERUGIA che schiera nelle proprie file tre medaglie d’argento olimpiche italiane: ZAYTSEV, BIRARELLI, BUTI. ed altri Campioni internazionali quali: DE CECCO, PODRASCANIN, ATANASIJEVIC, RUSSELL, MITIC, BERGER.

 

Mario Iafrate


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso