COMUNE

SORA – CAMPO DI PADEL, LA RABBIA DEI PRIVATI CHE SCRIVONO AL MINISTRO

Il campo di padel nel Rione Napoli a Sora, di recente inaugurato, accende le polemiche. Non solo fra alcuni cittadini che si chiedono – come scritto ieri – quanto sia costato e tuttora costi l’impianto ma anche da parte di alcune associazioni sportive di Sora e del territorio che lamentano tariffe di utilizzo troppo basse e per questo non competitive. Scrivono una lettera al Ministero dello sviluppo economico: “È concorrenza sleale”.

“La pandemia ed il conseguente Lockdown generale hanno imposto chiusure forzate e a più riprese. Il settore sportivo amatoriale è uscito fortemente danneggiato e ridimensionato orientando i propri investimenti in relazione all’emergenza sanitaria. L’esigenza di svolgere attività all’aperto da parte di molti, unita al rispetto del distanziamento e delle norme antivirus, ha suggerito ai diversi gestori dei centri sportivi della provincia di investire nella costruzione di campi da padel”. Che sono sorti tra l’altro a Sora, Isola Liri e Frosinone dove sono stati investiti tempo e denaro, formalizzando accordi che permettessero di lavorare con equità alle stesse condizioni. Attualmente per disputare una partita di padel della durata di un’ora nei centri privati si pagano 10 euro a testa. La tariffa, invece, prevista nel campo del rione Napoli è di 5 euro: “Spese di tempo e denaro rischiano di essere vanificato a causa della concorrenza sleale figlia di un prezzo troppo contenuto”. Le associazioni chiedono di regolamentare la situazione “nel rispetto degli sforzi compiuti da professionisti dello sport”.

R. Pugliesi


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso