Comunicati Stampa CULTURA E INTRATTENIMENTO

SORA – CENTRO STUDI V.PATRIARCA, AL VIA LA 2^ ED. DEL CONCORSO “IL LIRI”

di Gianni Fabrizio

Al via la seconda edizione 2016 del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Il Liri”, che quest’anno verterà  sul tema, liberamente interpretato, Incontro all’altro” riservato agli studenti dell’ultimo anno degli istituti secondari di secondo grado italiani e delle scuole italiane all’estero.

Il premio, promosso e organizzato dal Centro di Studi Sorani “V. Patriarca,   si avvale del patrocinio del Comune di Sora. Il premio “Liri” nasce dalla proposta del socio del Centro, Guelfo Basile, che del premio è anche il sostenitore.  Il premio assume la denominazione del fiume che attraversa la città di Sora e ne connota il paesaggio: il “Liri”, chiamato “Verde”  da Dante Alighieri nel Canto III del Purgatorio e nel Canto VIII del Paradiso. Il Premio è suddiviso in due sezioni: Poesia e Narrativa.

I premi previsti ammontano in totale a seimila euro, cui si aggiungono, oltre al diploma e alle pregevoli  pubblicazioni del Centro di Studi Sorani, il rimborso delle spese di viaggio e il soggiorno per i vincitori e i loro rispettivi accompagnatori in rappresentanza degli istituti scolastici di appartenenza. Sono stati interessati il Ministero dell’Istruzione, Università,  Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri, le direzioni generali degli Uffici Scolastici Regionali, gli Istituti italiani all’stero. La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata per sabato 2 aprile 2016. La commissione giudicatrice è presieduta dal prof. Marcello Carlino dell’Università di Roma “La Sapienza”. Membri sono: il prefetto dott. Piero Cesari, la prof.ssa Anna Valentina Belli, la prof.ssa Santina Pistilli ed  in rappresentanza del Centro di Studi Sorani, il preside Luigi Gulia.

La cerimonia di premiazione si terrà  sabato 21 maggio 2016 nel Palazzo Municipale di Sora. Il concorso sarà anche l’occasione che farà riflettere i ragazzi delle ultime classi degli Istituti Superiori, in Italia e all’Estero, sui valori della cultura della solidarietà, dell’accoglienza, del confronto, dell’apertura, delle comuni radici umane. Per la Sezione Poesia ogni alunno potrà partecipare con un solo componimento inedito in lingua italiana di non più di quaranta versi. Per la Sezione Narrativa ogni alunno potrà partecipare con un solo racconto inedito in lingua italiana non superiore a 15.000 battute.

Per ciascuna delle due sezioni, Poesia e Narrativa, saranno assegnati, rispettivamente, i seguenti premi:  € 1.000  e diploma allo studente primo classificato;  € 750 e diploma all’Istituto di appartenenza; €750  e diploma allo studente secondo classificato; € 500 e diploma all’Istituto di appartenenza. I vincitori riceveranno, inoltre, pubblicazioni del Centro di Studi Sorani. Viaggio e soggiorno, in occasione della cerimonia di premiazione, per gli studenti vincitori e per un rappresentante dei rispettivi Istituti di appartenenza, saranno a carico del Centro di Studi Sorani.  Il premio è conferito anche con l’auspicio che possa incentivare i vincitori, in vista degli studi universitari e gli Istituti di appartenenza a favorire progetti di approfondimento della storia e del significato della lingua e della letteratura italiane. Ed il tema di quest’anno vuole inoltre favorire  il prodigarsi per il dialogo leale e costruttivo tra i popoli, le etnie, le razze, le religioni, le nazioni e le comunità affinché si sviluppi la stima, il rispetto e la valorizzazione di ogni persona, del suo intelletto, della sua coscienza, della sua sensibilità, della sua libertà e dignità, oltre ad  incrementare una cultura di pace e di fraternità universale senza limitazione alcuna, collaborando con tutti coloro che operano per il superamento di ciò che divide o contrappone persone, popoli, nazioni, religioni, ideologie.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati
Di Stefano Luca