POLITICA

SORA – COMUNALI: CENTRODESTRA SPACCATO, LA LEGA NON CEDE E VUOLE DE DONATIS

Una riunione organizzata in gran segreto nel tentativo di oscurare i ‘ripetitori’, cioè quelli che proprio non ce la fanno a serbare i segreti, a stare zitti.

Tutto inutile, il tam tam politico – amministrativo la notizia dell’incontro l’ha battuta lo stesso. Solo indiscrezioni, ma spesso le indiscrezioni diventano verità, fatti concreti. Ed allora ecco che almeno tre referenti del centrodestra, vale a dire Vittorio ultimatum Di Carlo per Forza Italia, cioè una parte di Forza Italia, quindi Lino Caschera per la Lega ed infine Massimiliano Bruni per Fratelli d’Italia, si sono messi intorno ad un tavolo per parlare delle prossime comunali e soprattutto del candidato sindaco.

La sintesi è questa: Bruni, il bruciatore avrebbe detto ancora una volta che il candidato sindaco potrebbe farlo un imprenditore a lui vicino, che poi sarebbe lo stesso il cui nome circola ogni tanto, i giorni pari ma non quelli dispari. Di Carlo, tutto concentrato sul bilancio di previsione di prossima discussione (forse) in Consiglio comunale, sarebbe pure d’accordo. Ma entrambi hanno fatto i conti senza l’oste, cioè Caschera il castagnaro. Lino è uomo di montagna, quindi uno tosto che non cede di fronte alle lusinghe degli alleati. Tanto è vero che, sempre in sintesi, ad entrambi ha detto chiaro e tondo che per lui il candidato sindaco è il sindaco uscente, cioè Roberto De Donatis. Se a Bruni e Di Carlo sta bene beh, altrimenti arrivederci e grazie.

I tre, ma non solo i tre, pare si siano dati appuntamento a giovedì prossimo, giorno in cui a Sora si tiene il mercato. Altrimenti detto in termini calcistici: campagna acquisti. In città questa prosegue. Chi la fa in segreto e chi spiattella tutto, ma solo per sembrare più forte. Tradotto: un segnale di debolezza.

Is


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso