COMUNE

SORA – CONSIGLIO LAMPO, LA MAGGIORANZA SE LA SUONA E SE LA CANTA

Consiglio comunale lampo con l’opposizione assente ed i primi otto punti all’ordine del giorno, tra cui il consuntivo e le tariffe Tari, approvate all’unanimità. Alle ore 20:00 i consiglieri di maggioranza Alessandro Mosticone e Franco De Gasperis abbandonano l’aula: manca il numero legale ed il consiglio comunale viene sciolto. Approvati il rendiconto di gestione 2020.

Ma all’attenzione della massima assise anche la salvaguardia degli equilibri di bilancio ed il riconoscimento dei debiti fuori bilancio. Si sarebbero dovuti deliberare anche alcuni regolamenti ma passeranno al vaglio dell’Assise forse nella prossima seduta. È mancato il dibattito e i punti, dopo le relazioni tecniche dell’assessore delegato al bilancio Gabriella Paolacci, sono stati votati in pochissimi minuti. “Per quanto riguarda l’approvazione del consuntivo 2020 c’è da dire che nonostante la pandemia che ha caratterizzato tutto il 2020 e la crisi economica che ha portato tanti cittadini a non perfezionare i pagamenti dei tributi, l’andamento è stato positivo”, ha detto la Paolacci. Approvata la salvaguardia degli equilibri di bilancio che per il 2021 si sono mantenuti inalterati. Per quanto riguarda la Tari 2021 e l’approvazione delle tariffe, resteranno invariate sia per le utenze domestiche che per le non domestiche. Per queste ultime alcune novità. Per la prima volta , chi ne farà richiesta di attivazione entro il 30 giugno di ogni anno, potrà decidere di non restare nel circuito della raccolta di rifiuti pubblica. Lo Stato infatti da la facoltà di potersi avvalere di un soggetto privato autorizzato. Sempre nel nuovo regolamento Tari sono previste delle riduzioni che arrivano fino al 60% per le utenze non domestiche che hanno subito delle ripercussioni dalla pandemia. Deliberato anche il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.

Roberta Pugliesi


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati
Di Stefano Luca