COMUNE

SORA – DI RUSCIO NON SI DIMETTE, ARRIVA LA REVOCA

A distanza di 48 ore dalla richiesta del sindaco Roberto De Donatis, l’assessore Veronica Di Ruscio non ha rassegnato le dimissioni. Almeno non lo ha fatto fino alle 12 di oggi. A quanto pare la Lega preferisce la revoca, magari per sfruttare l’eventuale rimozione a fini elettorali. Tutto dovrebbe dipendere da un colloquio tra lo stesso primo cittadino e il consigliere comunale di maggioranza Lino Caschera che potrebbe esserci già nelle prossime ore. In ogni caso De Donatis difficilmente farà un passo indietro. L’immagine della Di Ruscio fra i sostenitori del candidato sindaco del centrodestra Giuseppe Ruggeri non lascia margini a ripensamenti. Nella sostanza delle cose De Donatis ha ragione a suggerire le dimissioni alla Di Ruscio che di fatto sta con un candidato sindaco forse avversario dello stesso primo cittadino alle prossime comunali. In altre parole cade la fiducia. Atteso che i consiglieri comunali sono ‘intoccabili’ a differenza degli assessori, quella foto ha creato il ‘casus belli’ offrendo lo spunto al sindaco per premere sulla collaboratrice. Ora, se la Di Ruscio non dovesse rassegnare le dimissioni, per lei si profila la revoca della semplice delega di assessore (i settori di competenza non sono assegnati). – nella foto di archivio l’assessore Veronica Di Ruscio e il sindaco Roberto De Donatis –


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso