CRONACA

SORA – MONUMENTO NATURALE DI ROCCA SORELLA: SOPRALLUOGO DEI TECNICI DELLA REGIONE

Prosegue a passo spedito l’iter per l’istituzione del Monumento Naturale “Rocca Sorella – Castello di San Casto”, avviato lo scorso anno dall’amministrazione comunale.  La costruzione è stata oggetto di un sopralluogo nella giornata di ieri quando dalla capitale sono giunti a Sora, per la Direzione Capitale Naturale Parchi e Aree Protette, Area Tutela e Valorizzazione dei Paesaggi Naturali e della Geodiversitá, il Dirigente Diego Mantero, il Funzionario Rossella Ongaretto e gli assistenti Tecnici il Geologo Maurizio Testardi e il Naturalista Domenico Serafini.I funzionari regionali sono stati accolti dal Sindaco Roberto De Donatis, dal Dirigente Comunale Pio Porretta e dal Prof. Lucio Meglio, presidente del Cai.

Purtroppo negli anni, numerose sono state le segnalazioni e le richieste di intervento. Molti massi sono caduti a terra, arbusti sono cresciuti nella cinta muraria rendendo instabile la struttura. Il progetto di riqualificazione è articolato ed i finanziamenti regionali saranno finalizzati proprio al risanamento conservativo, al taglio delle piante non autoctone, ovvero gli abeti messi a dimora negli anni ’50, per creare una fascia tagliafuoco che, oltre ad evitare pericolosissimi incendi, possa rendere visibile la bellezza del castello da ogni angolazione.

Nel Lazio sono 70 i Monumenti naturali. Con San Casto, Sora potrebbe entrare, quindi, in un sistema culturale qualificato, in una rete che mette al centro il patrimonio storico locale.

R. Pugliesi


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso