Comunicati Stampa CRONACA

SORA, NON C’E’ PACE PER IL LICEO ARTISTICO – TERMOSIFONI SPENTI, GLI STUDENTI VANNO DAI CARABINIERI

Dai ragazzi del Liceo Artstico di Sora, riceviamo e pubblichiamo:

Buongiorno. Siamo per l’ennesima volta gli alunni del liceo artistico “A. Valente” di Sora. Anche questa mattina, come tante altre in precedenza, abbiamo trovato all’entrare nell’istituto i termosifoni spenti e di conseguenza una scuola fredda. Non riteniamo di certo che sia una condizione opportuna per svolgere adeguatamente il nostro dovere, ovvero quello di studiare. Siamo stanchi di questo continuo disagio. Stamane i termosifoni sono stati accesi alle 8:05 e come giustificazione ci hanno fatto vedere la manopola del gas posta al di fuori dell’edificio dove chiunque può toccarla e ci hanno fatto capire che sicuramente qualcuno aveva messo mano facendo bloccare l’impianto da quanto riferito. Ci hanno anche detto che la colpa potrebbe ricadere su noi alunni, prendendoci le conseguenze di denunce da parte della scuola. Cercando di poter fare qualcosa per questa situazione, alcuni studenti si sono recati dapprima nella caserma dei carabinieri, dopo nell’ufficio tecnico del comune dove infine ci hanno indirizzato nell’ufficio del sindaco. Quest’ultimo ci ha ricevuto e ha ascoltato le nostre problematiche. Per quanto riguarda la suddetta manopola ne farà riferimento al segretario DSGA. Abbiamo inoltre richiesto se le scuole fossero state controllate dopo il terremoto di mercoledì 18 Gennaio e ci ha ribadito che non essendo scuola di competenza comunale, se ne deve occupare la provincia e che a proposito chiamerà chi di dovere e pubblicherà sul sito comunale l’esito delle perizie strutturali. Sicuramente la nostra scuola risulterà pienamente a norma, ma come si fa a parlare di norma in una struttura la cui scala di emergenza è appoggiata ad una balcone ed il punto di raccolta in caso di evacuazione è posto tra tre palazzi di almeno sei piani l’uno più piano terra ed attico? Inoltre, puntualmente, nel liceo artistico abbiamo la corrente ad intermittenza e la cosa impedisce il normale svolgimento delle lezioni poiché come si fa a disegnare o dipingere al buio? Ad aggravare la nostra situazione scolastica si aggiunge la mancanza di un referente, per cui non riusciamo ad avere contatti con la nostra dirigente poiché deve dividersi in tre scuole. Noi, del liceo artistico chiediamo soltanto di poter svolgere in una adeguata situazione il nostro dovere.

(Foto di repertorio)

Commenti

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso