Notizie

STRAPOTERE SORA, L’UNICA A NON CONCEDERE PUNTI CLASSIFICA ALLA CAPOLISTA

Riscatto d’orgoglio per la Globo Banca Popolare del Frusiante Sora che al PalaGlobo “Luca Polsinelli” vince il big match contro la capolista Tonazzo Padova.

Un 3-1 che al terzo incontro stagionale tra le due squadre fa sorridere per la prima volta Sora regalandole, oltre alla soddisfazione di essere stata l’unica fin’ora nel torneo a non aver concesso punti in una gara ai patavini, anche lunghezze importanti per accorciare nuovamente le distanze dal vertice, ma soprattutto nuova linfa emotiva per il rush finale di stagione regolare.

Ha sfoderato una prestazione impeccabile il sestetto di coach Fenoglio che alla fine ha prevalso su quello di Baldovin.

Ottima la regia di capitan Daldello che ha smistato buone palle ma soprattutto eccellenti idee per tutte le sue bocche da fuoco che hanno risposto al meglio a ogni sua chiamata, pregevoli cose anche nel reparto di seconda linea con la ricezione tenuta ad alti livelli dal libero Marco Rizzo che nel suo viaggio che ripassa dal via (il suo esordio con la maglia della Globo è stato proprio contro Padova nella semifinale di Coppa Italia) ha messo in mostra un 70% di positività assieme al 69% di Fiore e al 64% di Verissimo.

Alla fine della battaglia i giornalisti presenti e gli addetti ai lavori hanno deciso che l’MVP de La Rocca Petroli Match è Alessio Fiore capace di infiammare i mille del PalaGlobo con i suoi 13 punti totali di cui 4 ace e 2 muri.

Esordio da applausi per il centrale Marco Cittadino chiamato da coach Fenoglio a sostituire Tomassetti e da capitan Daldello a togliere le castagne dal fuoco in momenti chiave. Nove punti totali per il centrale sorano che si è fatto rispettare soprattutto a muro con 4 granitici block.

Allo starting players la guida tecnica locale, Marco Fenoglio scende in campo con capitan Daldello in cabina di regia opposto a Tamburo, Salgado e Tomassetti al centro, Fiore e Verissimo in posto 4, e Rizzo libero. Mister Baldovin risponde schierando nel suo rettangolo di gioco del PalaGlobo la diagonale Orduna-Giannotti, Volpato e Paoli in posto 3, capitan Rosso e Vedovotto in banda e Balaso libero.

Il match è aperto da una serie di battute sbagliate per il 2-2. La coppia Orduna-Giannotti mette a segno il primo allungo che vale il 3-5 ma Sora non permette all’avversario di scappare avanti e con il muro di Daldello ai danni di Giannotti e l’ace di Salgado, i padroni di casa conducono 6-5. È l’equilibrio ora a farla da padrone con il tabellone che sale un punto per parte fino al 10-10. La sirena del technical time out suona per la Globo che in pochi secondi ha una doppia lunghezza di vantaggio che tiene stretta nonostante l’ace di capitan Rosso per il 14-14 e le belle giocate dal centro di Volpato per il 19-17. Due attacchi prepotenti di Verissimo fanno salire il vantaggio sorano sul +4 del 21-17 e il primo tempo di Salgado assieme all’ace dell’indiavolato brasiliano (7 pt/set) su un esaltante 23-18. Mister Baldovin sostituisce Vedovotto con Garghella e Paoli va a segno ma Orduna manda out la battuta che vale il 24-19. Annulla tre possibilità set la Tonazzo provando a dire la sua, ma arriva il muro perentorio muro di Alessio Fiore su Paoli che sigilla il parziale sul 25-22.

Le squadre tornano in campo con gli stessi sestetti più agguerriti che mai e Sora continua a fare la protagonista conducendo il secondo set prima di 2 lunghezze dallo 0-2 al 6-4 con Salgado, Verissimo e Tamburo, e Giannotti e Rosso a rispondere dall’altra parte della rete, e poi allungando di 4 fino al 10-6 con un super Alessio Fiore autore di un micidiale attacco non tenuto in difesa da Orduna e di due ace. Giannotti si guadagna il cambio palla e la sciabolata d’astuzia di capitan Rosso riporta sotto i suoi 10-9. Allo stop obbligatorio, come nel set precedente, la Globo è avanti di 2 lunghezze mantenute fino al 14-12 da Rizzo che ha difeso palle spettacolari e Fiore che continua ad attaccare senza pietà e a murare a sangue Giannotti. Coach Fenoglio fa entrare Cittadino al posto di Tomassetti che blocca subito sulla rete Vedovotto per il 15-13 che fa segnare sulle statistiche il primo punto del centrale pugliese in questo campionato di serie A2, e che apre una serie positiva che fa volare la Globo sul 18-13 con un altro ace di Fiore (9 pt/set di cui 3 ace e 1 muro) e gli attacchi di Verissimo. Richiama i suoi la guida tecnica patavina e sostituisce Paoli con Mattei ma al rientro in campo con Tamburo che batte e attacca da seconda linea è 21-15. Sale in cattedra capitan Rosso rosicchiando lunghezze importanti per far restare i suoi attaccati al set che prosegue sul 22-19 con Garghella che entra a sostituire Vedovotto. Allora è coach Fenoglio a richiamare in panchina il suo sestetto che poi con Daldello di seconda intenzione spezza la positività della Tonazzo per il 23-19 e Cittadino regala tre set ball al PalaGlobo. Rosso da posto due annulla la prima possibilità ma capitan Daldello da’ ancora fiducia al suo centrale che archivia il secondo parziale sul 25-22.

Sora avanti di 2 set a 0 torna in campo un po meno aggressiva e incisiva rispetto a quello che aveva fatto vedere fino a questo momento e la Tonazzo ne approfitta per portarsi il più avanti possibile prima sull’1-5 e poi sul 3-7 con Garghella che è stato riconfermato in campo per Vedovotto. Fiore e Tamburo riducono il gap fino al 7-9 ma la pipe di Rosso manda Garghella sui nove metri da dove riesce a far saltare tutti gli schemi ricettivi sorani restando a fare danni da posto 1 per sette turni durante i quali Sora sbaglia e molto. 7-17 e coach Fenoglio chiama il primo time out discrezionale a sua disposizione ma poi è 8-20 con Volpato a segno di prima intezione e poi direttamente dal servizio. Verissimo riconsegna la palla ai suoi compagni ma subito Orduna blocca sulla rete le sue intenzioni e Mattei va a segno per il 9-22. Ancora Verissimo in attacco e Rosso a rispondere per il 10-23. Il terzo game arriva alla sua conclusione su un ispiegabile 12-25 all’insegna di Garghella decisamente uomo set per Padova.

Il quarto parziale si avvia equilibratissimo con una grande lotta palla su palla che fa salire il tabellone un punto per parte fino al 6-6 quando Padova mette a segno un primo strappo con Orduna a muro per il 6-8. Tamburo e Cittadino a muro a uno su Mattei fanno segnare la nuova parità del 9-9. Ancora l’esordiente centrale per il cambio palla che manda al servizio Fiore dove autografa un altro ace che vale il nuovo doppio vantaggio del 13-11. Cittadino e Verissimo mettono a terra ottime palle che mantengono nelle casse sorane le due lunghezze di vantaggio fino al 15-13 quando Padova mette di nuovo avanti la testa per il sorpasso del 15-16. Ancora punto a punto fino al 18-18 e poi mini break positivo di 3-0 per la Globo che scappa sul 21-18 con il muro di Verissimo su Giannotti. Rosso si guadagna il cambio palla ma Cittadino c’è e Sora vola sul 23-19. Ancora Rosso per provare a riaprire il set ma il prepotente diagonale di Tamburo fa balzare tutto il PalaGlobo in piedi che freme per il match ball. Non supera la rete l’attacco di Giannotti che fa partire la festa per il 25-20 che vale il 3-1 finale ma soprattutto 3 punti fondamentali per la classifica.

La gara tra la Tonazzo Padova e la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora verrà trasmessa in differita sul canale EXTRATV – CH 94 dgt e streaming www.extratv.it mercoledì p.v. alle ore 18,30 e giovedì alle ore 16,00 e alle ore 23,00. Su EXTRASPORT24 – CH286 dgt Lazio invece, martedì alle ore 17,00; mercoledì ore 8,00 e 18,30; giovedì ore 10,00 e 00,30; venerdì ore 14,00 e 23,00; sabato ore 12,00 e 21,00.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – TONAZZO PADOVA 3-1

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Daldello (K) 3, Tamburo 11, Salgado 6, Tomassetti 3, Verissimo 17, Fiore 13, Rizzo (L), Gradi, Bonami (L) n.e., Beccaro n.e., Cittadino 9, Corsetti n.e.. I All. Marco Fenoglio; II All. Maurizio Colucci. B/S 16, B/V 6, muri 12.

TONAZZO PADOVA: Orduna 4, Giannotti 16, Rosso (K) 26, Vedovotto 3, Volpato 6, Paoli 1, Balaso (L), Groppi, Mattei 3, Garghella 5, Gozzo n.e., Casaro n.e.. I All. Valerio Baldovin; II All. Nicola Baldon. B/S 12, B/V 4, muri 10.

ARBITRI: Gini Fabio, Turtù Marco.

PARZIALI: 25-22; 25-22; 212-5; 25-20.

 

Foto di Cluadia Di Lollo 
[nggallery id=425]

Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso