DISSERVIZI

VALCOMINO – QUANDO DIFFERENZIARE I RIFIUTI DIVENTA… MISSIONE IMPOSSIBILE

Continuano a registrarsi episodi curiosi in merito alla raccolta differenziata porta a porta nel comune di Casalvieri. Anche  questa mattina alcune persone hanno lamentato il fatto che la spazzatura indifferenziata non è stata ritirata. E addirittura è stato lasciato anche un biglietto, quasi minaccioso, con cui si comunica che in caso di raccolta sbagliata e comportamenti reiterati verranno comminate sanzioni decisamente salate. Ma i cittadini non ci stanno: “Già tenere l’umido e l’indifferenziata due giorni in casa è tantissimo. Adesso dobbiamo aspettare martedì sera per tirare fuori l’immondizia. Non riusciamo a capire qual è il problema e ancora una volta l’operatore non ha ritirato la spazzatura davanti casa – lamenta una signora -. Non capisco dove ho sbagliato e non so a chi chiedere perché non risponde nessuno è anche il sindaco di Casalvieri  fa orecchie da mercante. Siamo abbandonati a noi stessi eppure le tasse le paghiamo anche noi. In cambio di cosa? Nemmeno di una risposta per spiegare i motivi di un simile comportamento“. Conferire correttamente l’indifferenziata talvolta può essere complicato. Ma sbagliare è umano e un po’ di comprensione, soprattutto in questo periodo di grande caldo, in cui la spazzatura dopo un giorno inizia a puzzare, non guasterebbe. “Invece – continua la signora arrabbiata- l’operatore continua ad ispezionare con piglio investigativo i sacchetti della monnezza neanche fosse al Ris di Parma . E se malauguratamente trova qualcosa di anomalo rinvia tutto al mittente e chi si è visto si è visto”. Sicuramente lo zelante operatore fa il suo mestiere con rigore ma un po’ di tolleranza per un confronto costruttivo di interesse collettivo sarebbe auspicabile.
RP

(foto di repertorio)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso