Notizie Sport

VOLLEY – LA GLOBO B.P.F. SORA E LE ALTRE PROTAGONISTE DELLA VOLATA PER LA PERMANENZA IN SUPERLEGA

di Mario Iafrate

Prima della consueta valutazione di fine campionato e nel bel mezzo della volata per la permanenza in Superlega, è opportuno far notare le differenti strategie operative, per la composizione dei roster, fatte nel corso del mercato estivo dalla Società Argos Volley Sora rispetto a quelle delle Società concorrenti, Vibo Valentia, Castellana Grotte, Emma Volley Siena, Top Volley Latina, Consar Ravenna, che hanno mirato a restare nel vertice della pallavolo nazionale attraverso cospicui investimenti finanziari.

Per la Globo B.P.F. Sora la Società Argos Volley Sora e la Famiglia Giannetti, che da diversi anni operano nel panorama del volley nazionale, hanno puntato alla crescita tecnica di giovani talentuosi. Dopo l’esordio in avanscoperta, e il secondo anno ancora di ambientazione, in questo terzo anno di SuperLega hanno composto una squadra giovane e di talento, che è risultata al termine del mercato la squadra più giovane del campionato. La guida tecnica è stata affidata al già collaudato binomio Barbiero e Colucci, che si sono avvalsi dello scout man Frasca, del preparatore fisico Paone e del fisioterapista Duro. La squadra allestita ha visto arrivare, accanto alle importanti conferme di Petkovic (miglior realizzatore assoluto della passata stagione) di Caneschi, Nielsen, Mauti, Fey, Marrazzo, tutti giovani in crescita su cui Sora ha deciso di puntare, altri acquisti importanti: Joao Rafael, giocatore completo, Di Martino, centrale talentuoso proveniente da Piacenza, Esposito e Bonami, atleti di sicuro avvenire saliti dalla Serie A2; gli stranieri Kedzierski e Rawiak, che hanno ben figurato nel Campionato Polacco, il colombiano William Bermudez e infine il giovanissimo di casa, Farina.

Nel Vibo Valentia Tonno Callipo Calabria dal mercato sono arrivati giocatori di alto livello ed esperienza: Mengozzi, centrale più esperto insieme alla giovane promessa Vitelli, Zhukouski al palleggio dalla Lube Civitanova e come opposto il marocchino Al Hachdadi (top-scorer dell’ultima regular season del campionato francese). Mentre è tutta straniera è la composizione degli schiacciatori, con il ritorno di Barreto Silva e gli arrivi di Skrimov, Lopez e del tedesco Strohbach.

Nella B.C.C. Castellana Grotte dal mercato sono arrivati altrettanti giocatori di talento: Falaschi, in regia e Renan Buiatti come opposto (ex Monza e Ravenna); in banda la stella della nazionale iraniana Mirzajanpour e il polacco Wlodarczyk. Al centro, oltre alla conferma di De Togni c’è stato un nuovo colpo di mercato: Aidan Zingel, reduce dalla lunga militanza nelle file del Verona e dalla passata nel Trento e Scopelliti. Sono acquistati anche il russo Kruzhkov come vice di Renan, il centrale Agrusti dal settore giovanile, il brasiliano Studzinski e il figlio d’arte Kovac, erede dell’attuale coach della Slovenia, quali supporto per il reparto schiacciatori e il secondo alzatore l’esperto Quartarone (ex Taranto).

Nell’Emma Volley Siena dal mercato sono arrivati: in regia l’iraniano Marouf, che in estate aveva conquistato con la sua Nazionale il titolo di campione asiatico e aveva vissuto l’avventura dei Mondiali, e con lui l’argentino Matias Giraudo. Nuovi anche gli opposti: il cubano Fernando Hernandez, già visto in Italia a Molfetta e a Piacenza, e il giovane argentino German Johansen. In banda a Fedrizzi e Vedovotto si sono aggiunti il nazionale italiano Gabriele Maruotti e il nazionale giapponese Yuki Ishikawa, che nell’ estate 2018 hanno giocato i Mondiali. Novità anche al centro dove sono arrivati l’esperto ucraino Jurij Gladyr e i giovani Andrea Mattei, arrivato da Sora, e Lorenzo Cortesia, che nella scorsa stagione militava nel Club Italia. Come libero viene conferato l’ex nazionale Giovi. Infine a Gennaio sono arrivati l’ex nazionale Savani e il nazionale belga Van de Voorde.

Nella Top Volley Latina dal mercato sono arrivati gli schiacciatori Simone Parodi, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012, Ezequiel Palacios, vincitore della Pan American Cup con la sua Argentina, e da Modena il francese Swan Ngapeth. Nuovi anche gli opposti Toncek Stern, reduce dal Mondiale con la Slovenia, e lo slovacco Filip Gavenda; al centro è arrivato da Monza Rocco Barone, mentre da Modena è arrivato il libero Federico Tosi e dal mese di Gennaio l’ex libero della nazionale argentina Facundo Santucci.

Per la Consar Ravenna, che ha conquistato la Challenge Cup, sono state tante le novità. La guida tecnica che lo scorso campionato era affidata a Fabio Soli, è stata presa da Gianluca Graziosi, proveniente da due vittorie di campionato in A2, dall’oro ai Giochi del Mediterraneo con la nazionale B. L’organico è stato costruito sul mix tra giocatori esperti e giovani di talento, come Argenta, Lavia e Russo, che rappresentano il futuro del volley nazionale, o come Rychlicki e Smidl. Solo quattro i confermati: gli schiacciatori Raffaelli e Poglajen, rispettivamente al terzo e secondo anno, e il libero Goi, bandiera del club in virtù dei 5 anni di militanza, e Marchini, alla terza stagione con Ravenna. Sono arrivati, inotre, giocatori di grande qualità ed esperienza come Elia, Saitta e Verhees, che conoscono bene la massima serie, e di Di Tommaso, che debutta in SuperLega a 36 anni.

Commenti

GARDEN Center Sora Job Board
loading...