Comunicati Stampa Notizie Sport

VOLLEY – LA GLOBO SORA VINCE LA PRIMA GARA DEL MEMORIAL ‘NONNO GINO’

Prove di campionato nella prima gara del Memorial Nonno Gino, sia per le forze in campo che per l’orario mattutino il quale per tutta la regular season vedrà impegnate ogni giornata a turno le squadre partecipanti al 71° torneo Nazionale.

A scende sul rettangolo da gioco del PalaGlobo “Luca Polsinelli” alle ore 11,30 sono la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora e la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, mentre sugli spalti tra seconde colazioni e aperitivi, un nutrito pubblico appartenente a entrambe le tifoserie che si è fatto sentire.

Le compagini in campo in un’ora e 10 minuti hanno giocato i tre set fissi previsti dal regolamento del triangolare e con i punteggi di 25-20, 25-20, 25-21, Sora va subito a collocarsi al primo posto della classifica grazie ai 14 punti totali di Hoogendoorn, gli 11 di Mariano e gli 8 muri di squadra.

“Abbiamo affrontato la gara con determinazione – dice soddisfatto Coach Fabio Soli -, trovando la giusta chiave di lettura pur essendo questo un match in cui l’orario non è il solito e dunque fuori dalla nostra zona di confort. Ci eravamo prefissati un paio di punti da rispettare e ci siamo riusciti soprattutto tenendo la situazione in mano fino alla fine. Il rischio era quello di calare di livello e andare in difficoltà ma siamo riusciti a evitarlo lavorando con determinazione e serenità, qualità che ci hanno portato a concludere la gara con un risultato netto a nostro favore”.

“I miei ragazzi non stanno giocando molto bene – dichiara Coach Paolo Tofoli al termine del match -, commettiamo troppi errori e questo ci toglie sicurezza in campo e alle volte ci manda via di testa. Dobbiamo lavorarci molto, rimboccarci le maniche per arrivare all’inizio del campionato limitando gli errori”.

Al fischio d’inizio del signor Giuseppe Di Blasi coadiuvato da Vincenzo Carcione, la guida tecnica sorana schiera in campo Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Rosso e Mariano, e Santucci libero.

Coach Tofoli risponde con Monopoli al palleggio in diagonale con Mrdak, Calonico ed Esposito in posto 3, Ottaviani e Shavrak a schiacciare e Pieri libero.

Si apre in equilibrio il primo set del Memorial con l’ace di Monopoli che tiene i suoi attaccati al punteggio fino al 9-8 quando Hoogendoorn sale in cattedra e fa suonare la sirena dello stop obbligatorio sul vantaggio del +3 del 12-9.

Con l’ottima intesa tra l’opposto olandese e il regista Fabroni, l’allungo sorano arriva al +4 del 16-12, e con la pipe di Rosso e due prepotenti attacchi di Mariano è 19-14. Il muro di Sperandio ai danni di Mrdak fa segnare sul tabellone il 22-17 e coach Tofoli richiama i suoi per indicare la strategia migliore per restare attaccati al set. Rosicchiano punti importanti Calonico e compagni riportandosi sotto 22-20, ma capitan Fabroni picchia duro dai nove metri per l’ace che vale ben 4 palle set e per l’altro mezzo punto chiuso da Sperandio con il rigore che si traduce nel 25-20 e l’1-0 in fatto di conteggio set.

Per il secondo game Tuscania torna in campo più fallosa per il 9-5 mentre Sora mostra un gioco vincente che la porta al technical time out con 6 lunghezze di vantaggio accumulate per il 12-6. Con Esposito al servizio gli ospiti accorciano le distanze 13-10, ma dai nove metri opposti Mariano lo emula per l’ace che vale il 17-10. Ancora battute vincenti, questa volta però partite dalle mani di Fabroni che portano il game sul 21-12 e costringono mister Tofoli a interrompere il gioco. 23-16 con Sperandio e Hoogendoorn, dall’altra parte della rete Shavrak e Ottaviani fanno il possibile per accorciare le distanze ma Giglioli dichiara chiuso anche il secondo set in favore della sua Globo Banca Popolare del Frusinate Sora per 25-20.

 

Coach Tofoli da un attimo di respiro a Shavrak mandando in campo per il terzo e ultimo game Mazzon. La Globo invece con lo stesso sestetto spinge subito sull’acceleratore e con Hoogendoorn in battuta e Mariano e Giglioli sulla rete è 7-3. Rosso mostra la sua mano pesante fino al 12-8 del technical time out quando mister Soli lo fa riposare per dare spazio a Bacca. Si prosegue con lo stesso andamento fino al 23-19 con Sperandio a dettare regole a muro e Hoogendoorn da posto 2. Richiede l’ultimo time out discrezionale a sua disposizione la guida tecnica della tuscia, ma Fabroni e Giglioli non danno neanche il tempo agli avversari di tirare su la testa che il set e il match è chiuso 25-21 e 3-0 in fatto di conteggio set.

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONE TUSCANIA 3-0

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 6, Hoogendoorn 14, Rosso 9, Mariano 11, Sperandio 6, Giglioli 8, Santucci (L), Marrazzo n.e., Buzzelli n.e, Bacca, Lucarelli n.e., Festi n.e.. I All. Fabio Soli; II All. Maurizio Colucci. B/V 4, B/P 11, muri 8.

MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONE TUSCANIA: Monopoli 4, Mrdak 11, Ottaviani 3, Shavrak 5, Colonico 4, Esposito 6, Pieri (L), Vitangeli , Anselmi n.e., Mazzon, Guglielmana n.e., Hueller n.e., Straino (L). I All. Paolo Tofoli; II All. Fabrizio Grezio. B/V 6, B/P 10, muri 1.

 

ARBITRI: Giuseppe Di Blasi, Vincenzo Carcione.

PARZIALI: 25-20; 25-20; 25-21.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

 

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso