Comunicati Stampa CULTURA E INTRATTENIMENTO Notizie

AL MUSEO CIVICO DI SORA LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “C’ERA UNA VOLTA…HOMO”

L’opera, unica nel suo genere, racconta in modo accattivante la storia dell’evoluzione della nostra specie. L’autrice con un linguaggio semplice, avvalendosi anche dell’aiuto dei disegni, ripercorre le tappe fondamentali dell’evoluzione dell’uomo cercando di rispondere a domande quali: chi siamo, da dove veniamo, quando è nato il linguaggio.

L’originalità e l’unicità di questo libro sta nel fatto che è stato pensato per i ragazzi dai 6 ai 13 anni e si prefigge l’obiettivo di colmare un vuoto editoriale: infatti, non esistono testi che trattino di questo argomento, a parte i libri di scuola non sempre aggiornati. Utile strumento per le scuole e per chiunque sia curioso di scoprire le nostre origini.

La presentazione dell’opera è promossa e curata dal Museo della Media Valle del Liri, che invita tutti calorosamente a partecipare.

Breve profilo dell’autore:  Flavia Salomone è nata a Roma 49 anni fa. Si è laureata in Biologia con indirizzo Antropologico nel 1990 presso la Sapienza Università di Roma. Per alcuni anni ha condotto ricerche sulla biologia delle popolazioni umane del passato su campioni scheletrici di epoca romana (I-III sec. d.C.), presso il laboratorio di antropologia dell’Università la Sapienza prima e poi presso quello del Museo Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” di Roma. Dopo una borsa di studio presso il Museo di paleontologia umana “Giuseppe Sergi” della Sapienza Università di Roma e dopo un Master biennale per “Operatori dei musei scientifici”, si occupa di divulgazione scientifica anche attraverso le nuove tecnologie multimediali. *** La presentazione dell’opera, a cura dell’autrice, sarà preceduta dalla conferenza del prof. Italo Biddittu, che illustrerà nel suo intervento i dati relativi alla presenza dell’Homo nel Lazio meridionale.

Breve profilo dello studioso: Italo Biddittu, archeologo e paleontologo, dal 1957 effettua ricerche sui primi insediamenti umani, soprattutto nell’Italia centrale. Dal 2005 insegna Paleontologia e Paleoecologia all’Università di Cassino, che gli ha conferito la Laurea Honoris causa in Lettere. Oltre a numerosi rinvenimenti di siti e insediamenti nel territorio della provincia di Frosinone, il 13 marzo 1994 ha scoperto nei pressi di Ceprano un cranio che ancora oggi è considerato il più antico fossile umano in Italia, cui ha dato il nome affettivo di Argil. Autore e coautore di numerose pubblicazioni scientifiche, nell’ambito dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana dal 1958, di cui è stato presidente dal 2006 al 2009, ha curato la progettazione e la realizzazione di musei, tra i quali il Museo Preistorico di Pofi, che illustra la preistoria del Lazio meridionale con notevoli testimonianze sugli antichi ambienti e sulle presenze umane.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso