Comunicati Stampa CRONACA Notizie

CONSUMO DI DROGHE IN PROVINCIA, IL FOCUS DELLA PREFETTURA

Risultano essere 503 le segnalazioni nel 2014 – erano 517 nel 2013 – di cui il 35% per detenzione di cocaina – 36% nel 2013. In lievissimo calo le segnalazioni per i cannabinoidi che passano dal 59% del 2013 al 58% del 2014, mentre per l’eroina si registra una variazione dello 0.5% in più rispetto al 2013. Anche il consumo da parte delle donne è sostanzialmente invariato: poco più del 3% sul totale.

Questi alcuni dati diffusi nel rapporto del Nucleo Operativo Tossicodipendenze della prefettura di Frosinone, stilato sulla base delle segnalazioni pervenute e dei colloqui effettuati con i consumatori di sostanze stupefacenti.

«I suddetti dati, hanno molteplici chiavi di lettura, non solo di carattere prettamente numerico – ha sottolineato il Prefetto Emilia Zarrilli. A differenza di altre province italiane, infatti, il fenomeno è sostanzialmente sotto controllo, grazie anche al rafforzamento delle attività di prevenzione delle forze dell’ordine sul territorio della provincia. I pattugliamenti antispaccio sono sempre più frequenti e portano ad una minore disponibilità e reperibilità delle sostanze stupefacenti.  Altra valida chiave di lettura – continua il Prefetto – è quella che fa riferimento al policonsumo o poliabuso, un fenomeno che ha riguardato anche la provincia frusinate . Il poliabuso di sostanze è molto diffuso tra i consumatori di agenti psicoattivi. I consumatori abituali di cocaina non fanno eccezione. La cocaina anzi è una tra le droghe d’abuso che maggiormente viene associata ad altre sostanze – conclude la Dottoressa Zarrilli.”

Nel corso degli ultimi anni si è registrata una forte tendenza al policonsumo, con un’elevata associazione di alcol, tabacco e sostanze stupefacenti. In particolare, i consumatori di cannabis nel 10% dei casi usano anche cocaina, e nel 3% dei casi associano eroina. I consumatori di cocaina nel 75% dei casi usano anche cannabis e nel 15% anche eroina. I consumatori di eroina nel 60% dei casi assumono anche cannabis e nel 40% consumano contemporaneamente anche cocaina.

Una fotografia comunque particolare quella scattata dal NOT, frutto anche di anni di intenso lavoro degli operatori che svolgono giornalmente i colloqui con le persone segnalate. In netto calo, rispetto al 2013, il numero di soggetti nei confronti dei quali sono stati disposti provvedimenti di natura sanzionatoria: sospensione della patente, del passaporto e del porto d’armi, etc.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso