GIUDIZIARIA

DIRIGENTE SCOLASTICA ESCLUSA, IN RUOLO CON SENTENZA

Esclusa dalle graduatorie la DS vince il ricorso e viene assegnata, quale dirigente di ruolo, in una delle sedi disponibili secondo l’ordine di graduatoria.
Ennesima importante vittoria per gli avvocati dello studio B&Z

La sentenza emessa dai Giudici della sezione lavoro del Tribunale di Frosinone conferma l’illegittimità dell’azione amministrativa condotta dal Ministero rispetto alla posizione della docente vincitrice del concorso quale Dirigente Scolastica indetto nel 2017. I legali di ricorsiscuola.it, Antonio Rosario Bongarzone e Paolo Zinzi che hanno difeso la neo Dirigente scolastica, hanno ottenuto un importante risultato a tutela del diritto acquisito dalla stessa dinanzi ai Giudici del Lavoro del Tribunale di Frosinone competenti per territorio. A seguito del concorso da “Dirigente Scolastico”, la professoressa, collocata in posizione utile per l’assunzione, veniva convocata solo due giorni prima della presa di servizio presso l’Ufficio scolastico regionale distante dalla propria abilitazione. La stessa non si presentava alla convocazione motivando, con puntualità, i motivi del rifiuto.

Gli avvocati Bongarzone e Zinzi dello studio B&Z, (https://www.ricorsiscuola.it/chi-siamo/ ), hanno lasciato emergere la condotta illegittima del Ministero nei confronti della neo Dirigente essendo i due giorni di preavviso un lasso temporale non in linea con le disposizioni di legge. Hanno ottenuto, dapprima la riammissione nelle graduatorie nazionali per dirigenti scolastici e, successivamente, dimostrata la disponibilità di posti (rimasti vacanti) nel biennio precedente al 2021/2022 nella regione Lazio, hanno ottenuto la condanna alla stipula del contratto a tempo indeterminato con retrodatazione giuridica. I giudici della sezione lavoro del tribunale di Frosinone hanno emesso sentenza accogliendo il ricorso degli avvocati di ricorsiscuola.it condannando il Ministero e riammettendo in graduatoria la ricorrente riconoscendole il diritto all’immissione in ruolo nella regione Lazio. Per i legali del pool B&Z è stata l’ennesima vittoria ottenuta a tutela del personale scolastico.

Gli avvocati Zinzi e Bongarzone continuano a collezionare successi in questo settore: “Si tratta – commentano soddisfatti – in assoluto della prima vittoria in Italia sul concorso nazionale da dirigente scolastico, unica nel suo genere, ma ripetibile. Molti sono coloro che, dopo anni di sacrificio, hanno visto negarsi il proprio diritto ad essere immessi in ruolo quali dirigenti scolastici”. 


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati