Comunicati Stampa Sport

IL SOGNO E’ VIVO, DOMENICA LA GLOBO SORA IN CORSA PER IL TITOLO!

Onora l’ultima trasferta della stagione regolare la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che, battendo al tie break il Volley Potentino Potenza Picena, continua la sua corsa al primo posto della classe.

Anche in questa occasione il PalaPrincipi si è rivelato campo ostico e facilmente infiammabile, ma la professionalità degli uomini in gara ha reso più spettacolare un incontro dall’alta posta in palio.

I giochi non sono andati come coach Soli e i suoi ragazzi si auspicavano alla vigilia del match ma il risultato è sicuramente utile all’obiettivo di presentarsi la prossima domenica al PalaGlobo ancora più carichi e pronti allo scontro diretto con Vibo Valentia. Potenza Picena invece, grazie al punto conquistato e allo scivolone della Sieco Service Ortona, può comunque festeggiare la matematica certezza di essere tra le otto protagoniste della post season.

Al fischio d’inizio del signor Brancati Rocco coadiuvato dal signor Luciani Ubaldo, la guida tecnica locale, mister Graziosi schiera un sestetto rimaneggiato con Partenio al palleggio in diagonale con Moretti, Codarin e Biglino in posto 3, Pierotti  e Cavuto a schiacciare, e Calistri libero.

Coach Fabio Soli risponde dall’altra parte della rete con Fabroni opposto a Hoogendoorn, la coppia di centrali Sperandio e Giglioli, i martelli Rosso e Bacca, e Santucci libero. Con l’ace di Fabroni, Sora apre 1-3 il match ma dopo l’invasione di Hoogendoorn, Codarin al servizio guida un turno positivo di 5-0 finalizzato dall’opposto Moretti che ribalta immediatamente la situazione per il +4 del 7-3. Il regista sorano si affida al suo opposto per provare a rosicchiare lunghezze, ma sul 9-7 tre errori consecutivi permettono ai padroni di casa di tornare sul vantaggio di +5 del 12-7. Allungano ancora il passo Partenio e compagni fino al 17-10 quando finalmente la Globo sfrutta il cambio palla guadagnato dal pallonetto di Sperandio e si concede un mini break positivo che la riporta sotto 17-14 con l’ace e la pipe di Rosso. Cavuto spezza il gioco avversario e Cristofaretti, entrato al servizio al posto di Moretti, fa il resto per il 14-20 che sembra sentenziare il finale del set. Richiama i suoi ragazzi coach Soli ma al rientro in campo il parziale continua a scivolare via 23-16 e 24-18. Si chiude con due battute a rete il primo set del PalaPrincipi con un 25-19 che porta i padroni di casa avanti nel computo per 1 set a 0.

Più equilibrato il secondo game con il Volley Potentino che prova a riprendere il gioco da dove lo aveva interrotto il fischio della fine del primo set, ma Sora con un indiavolato Rosso, aggancia subito il punteggio e passa alla conduzione 4-5. Inizia un punto a punto fatto di belle giocate da entrambe le parti, 8-8 e Hoogendoorn ottiene il cambio palla che manda al servizio Giglioli da dove mette a segno l’ace che, seguito dal muro di Sperandio a bloccare sulla rete le intenzioni di Moretti, porta la contesa sull’8-12. È sull’11-16 che coach Graziosi richiede il time out discrezionale e al rientro in campo, dopo la battuta out sorana, Codarin e Partenio chiudono a muro ogni strada alla prima linea avversaria per l’aggancio del 15-16. Quando la situazione sembra tornata in parità Sora sferra l’attacco decisivo per il nuovo vantaggio del 16-20 autografato dall’ace di Marrazzo, e con gli attacchi vincenti di Rosso e Hoogendoorn è 17-22. Sono ancora gli errori dei ragazzi di coach Soli a dare linfa agli avversari che hanno così modo di riaprire il set sul 20-22 ma poi fanno anche il bel tempo per la chiusura del 21-25 per la parità game.

Sale il livello del gioco nel terzo set che fino all’8-9 regala belle azioni punto a punto. Due muri consecutivi di Codarin ai danni di Hoogendoorn e Rosso sembrano invertire la rotta ma Sora è brava a contenere e non far scappare l’avversario fino al 14-13. Potenza Picena rimette il naso avanti e coach Soli prova a mischiare le carte inserendo prima Buzzelli al posto di Hoogendoor sul 16-14, e poi Festi per Giglioli dopo il 20-16 guadagnato da Moretti in attacco. Il muro granitico di Sperandio sulle intenzioni di Cavuto rimette il set in discussione 20-18, ma due errori sorani e l’altro tocco vincente dell’opposto di casa fanno segnare sul tabellone il 23-18. Buzzelli da un’ultima possibilità alla sua squadra che però non riesce nell’impresa così l’ace di Cristofaletti chiude il set 25-19 e riporta in vantaggio game i suoi.

Il muro di Festi, partito titolare al posto di Giglioli, apre il quarto set inchiodando Codarin e poi uno 0-3 che diventa 3-6 con l’ace di capitan Fabroni. Sperandio e Hoogendoorn mantengono strette le lunghezze di vantaggio che dopo le pipe di Rosso e il muro di Festi ai danni di Pierotti diventano 6 allo stop obbligatorio. Sostituisce la diagonale in campo coach Graziosi inserendo Miscio e Cristofaletti ma il Volley Potentino riesce a rosicchiare punti solo grazie agli errori avversari che portano il punteggio sul 9-12. Si fa vedere sulla rete Pierotti per l’aggancio del 12-13 ma con tre muri consecutivi autografati da Hoogendoorn e Festi a chiudere Moretti e Covuto, Sora torna avanti 15-18. È il momento giusto per premere il piede sull’acceleratore e la Globo lo fa con l’opposto a segno sulla rete e dai nove metri per il 16-21 e poi Rosso per il punto a punto del 19-24. È il block dello schiacciatore cuneese a rimettere il match in parità e a mandare tutti al tie break con lo stop sull’attacco dal centro di Codarin che vale il 19-25.

Si lotta palla su palla nel quinto set con gli atleti in campo che forzano più che possono facendo salire anche la possibilità di errore infatti sono due battute sbagliate, un per lato, a mandare le squadre al cambio campo. La Globo si concede un doppio passo con Sperandio a bloccare sulla rete Moretti e Fabroni a segno dai nove metri. Mister Graziosi ferma tutto ma alla ripresa, dopo l’attacco di Pierotti, Sora conquista ancora più terreno fino al 10-13, così decide di richiedere anche il secondo time out a sua disposizione. Rosso regala ai suoi tre match ball, due vengono autoannullati dai suoi compagni ma poi Biglino manda in rete la battuta che vale il 13-15 e la vittoria per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

POTENZA PICENA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 2-3

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 6, Hoogendoorn 17, Rosso 25, Mariano, Sperandio 7, Giglioli 4, Santucci (L), Marrazzo 1, Bacca 7, Festi 4, Buzzelli 2, Lucarelli, Mauti n.e.. I All. Maurizio Colucci. B/V 8, B/P 16, muri 14.

VOLLEY POTENTINO POTENZA PICENA: Partenio 4, Moretti 17, Ippolito n.e., Cavuto 10, Quarta n.e., Codarin 10, Calistri (L), Pierotti 9, Misci, Cristofaletti 2, Ferrini, Biglino 9. I All. Gianluca Graziosi; II All. Leonel Carmelino. B/V 3, B/P 18, muri 7.

ARBITRI: Brancati Rocco, Luciani Ubaldo.

PARZIALI: 25-19; 21-25; 25-19; 19-25; 13-15.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati