Sport

LA BIOSÌ INDEXA SORA PERDE CON ONORE CONTRO LA FORTE DIATEC TRENTINO

di Mario Iafrate

 

La Biosì Indexa Sora affronta la fortissima Diatec Trentino nel Palazzetto “Città di Frosinone” nell’ultimo incontro casalingo del girone d’andata, dopo aver conquistato, con una buona prestazione, contro il Castellana Grotte la prima agognata vittoria del campionato.

Nel Palazzetto “Città di Frosinone” si registra una non numerosa partecipazione di pubblico, probabilmente a causa del turno infrasettimanale e del tardo orario serale. La curva torna ad essere presidiata dal gruppo dell’”Armata Volsca Volley Sora”, che espone il seguente striscione: “ CON IL LEGO SI COSTRUISCE CON LA LEGA SI DISTRUGGE” Molti di questi Tifosi sono stati vicini alla propria squadra, con tutto il loro entusiasmo e amore, il giorno dell’Immacolata nella trasferta di Bari contro il Castellana Grotte.

Sono presenti Dirigenti della Camera di Commercio di Frosinone, della Coldiretti e della Confartigianato di Frosinone che hanno omaggiato la coppia Arbitrale e i Capitani delle due Squadre con alcuni prodotti locali.

In questa gara la Biosì Indexa Sora si trova di fronte una squadra di alto rango attrezzata per traguardi di vertice in campo nazionale ed europeo che annovera tra le sue file numerose eccellenze nazionali ed internazionali: Giannelli, Lanza, Vettori, Eder Carbonera, Kovacevic, Zingel, Hoag. La Diatec Trentino nei primi due set mette subito in evidenza tutto il suo potenziale tecnico di squadra ed individuale. La Biosì Indexa Sora dal canto suo, solo nel terzo e quarto set, mostra un gioco convincente e di buona qualità con cui riesce a riaprire le sorti del match e a far soffrire la Diatec Trentino per la conquista dell’intera posta. Da segnalare per la squadra sorana l’ottimo apporto dato dal secondo alzatore Marrazzo.

Coach Mario Barbiero in partenza schiera la Biosì Indexa Sora con: Seganov regista e Petkovic opposto, la coppia di centrali Mattei e Caneschi, i martelli Nielsen e Fey, e Santucci libero.

In casa Trentino mister Lorenzetti schiera il sestetto: con Giannelli al palleggio, Vettori opposto, Kovacevic e Hoag in posto 4, Eder Carbonera e Zingel centrali, De Pandis e Chiappa si alternano nel ruolo di libero.

Il primo set è dominato dalla Diatec Trentino che attraverso l’elevato rendimento in battuta (in particolare con Vettori, Kovacevic e Zingel) a muro (in particolare con Eder) e in attacco impone il proprio gioco sulla Biosì Indexa Sora che fatica in ricezione e nel cambio palla. Mister Barbiero prova a scuotere la squadra attraverso una prima sostituzione di Fey con Rosso che si fa apprezzare subito in attacco e con una successiva sostituzione nella regia del gioco con Marrazzo al posto di Seganov.Purtroppo il set è segnato dalla continuità e dall’alta qualità di gioco della Diatec Trentino che si aggiudica il set con il punteggio di 25 a 13.

Nel secondo set è ancora la Diatec Trentino a partire lanciatissima e con l’elevato rendimento nel fondamentale della battuta si porta decisamente in vantaggio. La Biosì Indexa Sora scesa in campo con Rosso al posto di Fey soffre moltissimo in ricezione tanto da indurre mister Barbiero a far subentrare Fey al posto di Rosso. La Biosì Indexa Sora inoltre risulta molto prevedibile nel proprio gioco d’attacco, situazione che mister Barbiero cerca di rimuovere ricorrendo ancora al cambio di regia con Marrazzo al posto di Seganov. Anche in questo set la squadra sorana mostra di non poter contrastare l’elevato rendimento di gioco espresso dalla Diatec Trentino che impone la sua caratura di squadra e si aggiudica il set con il punteggio di 25 a 19.

Nel terzo set Mister Barbiero schiera Marrazzo al posto di Seganov. Sin dalle prime fasi di gioco la squadra sorana mostra un atteggiamento più aggressivo e volenteroso. Riesce ad essere più incisiva in attacco e meno prevedibile e acquista un buon ritmo anche con il fondamentale del muro e della battuta. Conduce con autorità per tutto il set e la Diatec Trentino, scesa di rendimento in battuta e a muro, appare smarrita di fronte alla veemente reazione della squadra sorana. Sul punteggio di 20 a 13 mister Lorenzetti è costretto a far scendere in campo Lanza finora tenuto a riposo. Ma la Biosì Indexa Sora mostra carattere e convinzione anche sul finale del set che si aggiudica con il punteggio di 25 a 18, riaprendo la partita.

Nel quarto set Mister Barbiero schiera ancora Marrazzo in regia e la squadra sorana mostra ancora di poter lottare alla pari con la Diatec Trentino. L’ equilibrio iniziale è rotto a favore della squadra trentina da un buon turno di battuta di Hoag che porta la sua squadra sul 7 a 4. Nel corso del set la squadra sorana ritrova il positivo atteggiamento mostrato nel terzo set e continua a lottare alla pari contro la Diatec Trentino che con sofferenza e facendo ancora ricorso alla panchina(Lanza) riesce a conservare il minimo vantaggio e a contenere la determinazione della squadra sorana di portare il match al tie break. La Diatec Trentino si aggiudica il set con il punteggio di 25 a 22.

 

La Biosì Indexa Sora tornerà in campo dopo Natale e riprenderà a giocare in trasferta Domenica 26 Dicembre, alle ore 18.00, contro Vibo Valentia nell’ultima giornata del girone d’andata.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso