Comunicati Stampa Notizie Sport

LA GLOBO IN TRASFERTA A CORIGLIANO CALABRO

Da Carla De Caris- Responsabile Ufficio Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora, riceviamo e pubblichiamo:

Testa di nuovo in campionato per la Globo Banca Popolare del Frusinate Sora che parte per un’altra trasferta a tre giorni dalla gara secca con Vibo Valentia valevole per i Quarti della Del Monte Coppa Italia dalla quale in molti ancora devo riprendersi dall’incredulità dell’andamento.

Destinazione Corigliano Calabro per coach Soli e i suoi ragazzi che domenica alle ore 18,00 dovranno vedersela con il team del duo Ricci-Bove, i diretti inseguitori della testa di serie, per un difficile big match che si giocherà tra gli sguardi attenti e il tifo scoppiettante dei “Mille del Brillia”.

Corigliano è attualmente una delle squadre più in forma del torneo sia fisicamente che mentalmente. Arriva a questa gara con una scia di successi lunga cinque turni di campionato durante i quali ha scalato la classifica dal quinto posto della settima giornata di cartello al secondo della prima di ritorno, e fresca vincitrice dell’accesso alla Final Four della Del Monte Coppa Italia battendo ai quarti tra le mura amiche la Domar Matera per 3-1. Anche per Corigliano questo match di Coppa ha rischiato di mettersi male quando l’opposto Banderò ha dovuto abbandonare il campo per un infortunio, ma contrariamente a quanto successo a Sora con Fiore, il brasiliano è riuscito a tornare al suo posto e quindi a dare un aiuto determinante ai suoi compagni. Anche il palleggiatore Izzo e lo schiacciatore Mariano sono arrivati all’appuntamento dell’Epifania non in ottime condizioni ma sono scesi sul parquet con grande volontà a testimonianza della buona salute mentale del gruppo.

Lo conferma anche lo schiacciatore Hrazdira al termine del match:

“Abbiamo giocato una grande gara in virtù di tutti i problemi fisici che abbiamo avuto. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo coeso che sa andare oltre le difficoltà. Stiamo giocando bene e non dobbiamo mollare nulla se vogliamo restare su questi livelli. La gara contro Sora? Per l’appunto non dobbiamo calare di concentrazione e continuare a dare sempre il massimo”.

Questi aspetti e queste caratteristiche sono molto simili a quelle della Globo che poche volte in questo campionato ha potuto giocare la sua partita con tranquillità fisica, ma che comunque sempre ha dimostrato di avere la sua forza nel gruppo.

Domenica potrebbe essere molto difficile per la compagine volsca, inutile nascondersi dietro un dito, gli accertamenti del caso per gli infortuni di Fiore e Fabroni sono ancora in corso e al vaglio dello staff medico e intanto il poco tempo a disposizione per preparare la gara sta passando velocemente.

Così, se da un lato coach Ricci verosimilmente potrebbe avere tutti i suoi uomini a disposizione e quindi affidarsi al sestetto utilizzato nelle ultime uscite vincenti con Izzo in cabina di regia opposto a Banderò, Menicali e Tomasello al centro della rete, Hrazdira e Mariano di banda e Taliani libero, mister Soli nell’incertezza del momento ha sempre le sue ottime soluzioni alternative con Marzola al palleggio, Bacca in banda e tutto il resto delle seconde linee che rispondono sempre positivamente presente.

Due bei rullini di marcia per entrambe le squadre in campo per il big match della seconda giornata del girone di ritorno e un’altra super gara tutta da scrivere con Sora che cercherà in tutti i modi di confermarsi testa di serie e Corigliano che lotterà per l’aggancio e il sorpasso.

La Globo è prima della classe con 29 punti all’attivo guadagnati nelle dieci vittorie messe a segno sulle dodici gare totali disputate. Il Caffè Aiello è subito sotto a 2 lunghezze di differenza e quindi con un bottino di 27 punti accumulati in nove gare vinte.

I precedenti tra i club parlano di sette incontri disputati dal 2011 a oggi di cui sei vinti dalla Globo compreso quello del girone d’andata chiuso al tie break da Fiore e compagni ma senza capitan Fabroni in campo che proprio all’ultimo minuto dell’ultimo allenamento pre-gara, battendo in salto si procurò una distrazione del polpaccio che lo ha tenuto lontano dal rettangolo di gioco per quattro gare. Problemi di infermeria anche tra le fila ospiti dove la guida tecnica Ricci non riuscì a recuperare lo schiacciatore Hrazdira.

Non resta dunque che aspettare domenica alla ore 18,00 per il fischio d’inizio del big match arbitrato dai signori Zanussi Umberto e Sessolo Maurina, e seguire gesta dei due team che si daranno battaglia al Pala Corigliano.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati