Lo sapevate che... RUBRICHE

LO SAPEVATE CHE… NEL CUORE DELL’ETNA IL GHIACCIAIO PIU’ A SUD D’EUROPA

Lo sapevate che… nei giorni in cui l’Etna continua a regalare spettacolari eruzioni, con nubi visibili a chilometri di distanza e colate di fuoco che fortunatamente non mettono a rischio l’incolumità dei siciliani che vivono ai suoi piedi, viene diffusa la notizia che nel cuore del vulcano si trova nascosto il “ghiacciaio più a sud d’Europa”, scoperto da alcuni escursionisti professionali  ad ulteriore profondità dalla Grotta del Gelo, la galleria di scorrimento lavico formatasi a seguito di una eruzione risalente agli anni 1614-1624nel VII secolo e finora considerata l’ambiente glaciale più importante nel meridione del continente europeo.

Inclinazione e forma, sommate alle proprietà coibenti della pietra lavica consentono a tale ghiaccio di resistere tutto l’anno, sciogliendosi soltanto nella parte più vicina all’ingresso e solo durante l’estate. Secondo gli esperti, il ghiaccio avrebbe iniziato ad accumularsi nella cavità a partire da metà Seicento, ovvero qualche decina di anni dopo l’eruzione, estendendosi per tutta la lunghezza della grotta fino a chiudere il cunicolo.

Nelle scorse settimane Dario e Paolo Teri, gli scopritori della cavità, si sono imbattuti in tre nuove grotte molto interessanti nell’ambito del loro “Etna Lava Tubes Project”, progetto che mira a censire grotte poco note o ancora inesplorate dell’Etna.

Una grotta – ribattezzata Grotta Polare – di cui probabilmente nessuno poteva ricordare l’esistenza, nonostante la vicina presenza di un sentiero un tempo battuto dai pastori. Sono necessarie cinque ore di cammino per raggiungere la Grotta del Gelo, ma la localizzazione della seconda grotta viene ancora mantenuta segreta, perché i dati sono prima allo studio delle autorità scientifiche.

Foto dal Web

 

 

 


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso