AMBIENTE COMUNE PROVINCIA

MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO – COMPOSTIERE, L’INIZIATIVA NON DECOLLA

Il compostaggio domestico è un processo naturale volto a ricavare del terriccio dagli scarti organici di cucina e di giardino. Attraverso l’utilizzo di una compostiera domestica, si produce humus da utilizzare nell’orto o nel giardino. Da tutte le parti funziona ma si vede che a Monte San Giovanni Campano non funziona così ed infatti quasi 600 compostiere giacciono abbandonate da circa tre anni nel parcheggio presso la Piscina Comunale. Il mucchio di plastica verde, oramai monumento alla Raccolta Differenziata,  fin dal 2019 è diventato meta dell’annuale pellegrinaggio laico di Fare Verde Gruppo Monte San Giovanni Campano da quando, dopo un anno che le compostiere giacevano nel piazzale della Piscina Comunale,  inviò una  segnalazione alla Provincia di Frosinone. Di   anno in anno Fare Verde ricorda con un post commemorativo come quel progetto finanziato dalla Provincia di Frosinone in teoria avrebbe dovuto trattare la frazione umida dei rifiuti urbani apportando risparmio ai cittadini sulla bolletta della TARI.  Il progetto  di compostaggio domestico  paventato  dal Comune  come operazione di risparmio per i cittadini, rappresentato sulla stampa  con magnifica vanagloria, si è trasformato, purtroppo, in aggravio di spesa facilmente quantificabile dalle somme finanziate dalla Provincia di Frosinone per l’acquisto delle compostiere domestiche. Quel monumento di plastica dedicato alla Raccolta Differenziata presso la Piscina Comunale che rappresenta l’efficienza, l’efficacia e l’improduttività  andrebbe rimosso  dando una funzione logica all’acquisto delle compostiere. Se le compostiere non vengono consegnate alla popolazione il compostaggio domestico non potrà mai funzionare ma forse all’ufficio tecnico questo piccolo particolare deve essere sfuggito. (foto di Fare Verde dell’8 maggio 2021)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso