COMUNALI

SORA – CONCA, LA TERSIGNI NON C’ENTRA NULLA, IL MERITO E’ DEL COMITATO

Un’ondata di proteste contro Eugenia Tersigni. Arrivano da diversi esponenti del comitato spontaneo che da mesi e non da ieri sta lottando contro le stratosferiche bollette della Conca di Sora. Arrivano soprattutto da semplici cittadini contribuenti, in particolare da chi conosce i risvolti di certi collegamenti… idrici ed elettrici. Basta dare uno sguardo a qualche sito, proprio oggi, per capire come stanno le cose. Per comprendere da che parte stanno i difensori dell’ultimo minuto.

In ogni caso, in queste ore è stata rilanciata da Liri tv un’intervista in cui la candidata sindaco sostiene di essersi interfacciata con i responsabili del Conca lasciando immaginare che i meriti di annullamenti e riduzioni, bonus e quant’altro siano i suoi. Non si capisce bene a che titolo la Tersigni, come lei sostiene, si è interfacciata, magari per conto terzi, con la Conca. In sostanza: quale ruolo pubblico, amministrativo o politico, svolge la Tersigni?

Ma questo non sarebbe grave. Quello che è grave è che nelle sue parole non ci sono riferimenti alle centinaia di persone che direttamente o indirettamente sostengono e affiancano il Comitato spontaneo cui esclusivamente si devono i primi  risultati a favore dei contribuenti. Anche i sindaci hanno rivendicato meriti e forse li hanno, in minima parte. Sicuramente non li ha la Tersigni, a meno che non provveda a divulgare atti e documenti che dimostrino inequivocabilmente che i provvedimenti hanno una paternità diversa da quella del Comitato. C’è un verbale degli incontri?

A noi sembrano parole al vento, dette giusto per dire qualcosa ed infilarsi in una vicenda che, al contrario di quanto sostiene la Tersigni, dice tutt’altro. Ad esempio nessun cenno è stato fatto alla vera richiesta del Comitato: l’uscita dal perimetro di contribuenza per case e terreni come è stato fatto altrove per dare la possibilità di esclusione dai pagamenti ai cittadini che non usufruiranno del servizio idrico e comunque solo su richiesta dell’utente come già accade nei Comuni della Valcomino‘. Come ha sostenuto Daniele Urbano che, insieme ad altri, da mesi contrasta l’esagerato aumento delle bollette con cui coprire i debiti fatti in passato da altri. Magari è il caso di spiegare quei collegamenti idrici ed elettrici. Ecco, questo incuriosisce molto. (nella foto di archivio una delle tante riunioni promosse dal Comitato)


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati