CRONACA

SORA – PRIMA C’E’ SCAPPATO IL MORTO, ORA ARRIVANO I DOSSI

Foto di Martina Di Ruscio

Operai al lavoro, nelle ultime ore, a Sora, per il posizionamento di attraversamenti pedonali, di quelli ‘rialzati’ rispetto alla sede stradale – a mo’ di dosso – e che, pertanto, obbligano gli automobilisti a rallentare.

La conformazione degli attraversamenti, infatti, è tale che, per evitare danni alle sospensioni delle automobili, anche i guidatori più scalmanati e amanti della velocità devono darsi una regolata, almeno in prossimità del centro urbano. Alcune di queste strutture che mirano ad aumentare sensibilmente la sicurezza stradale sono state già posizionate – in via Matteotti, ad esempio – altre verranno predisposte nei prossmi giorni nelle arterie più trafficate e pericolose, come via Mameli e via Trecce.

Sotto la lente di ingrandimento della sicurezza anche via Romana Selva. Uno di questi dossi per gli attraversamenti pedonali è stato posizionato proprio all’altezza del punto in cui, l’estate scorsa, un uomo – il 65enne Franco Gemmiti – che transitava in bicicletta col suo nipotino, perse la vita dopo essere stato investito da un’auto pirata. Un altro dosso poco distante. Quell’arteria stradale, d’altra parte, si conferma molto pericolosa, nonostante vi siano stati dislocati numerosi dissuasori della velocità.

 

Commenti

GEM Srl - Operatore Socio Sanitari

GARDEN Center Sora Job Board
loading...