AGRICOLTURA

SORA – STANGATA DEL CONSORZIO, DI STEFANO: ‘SOSTERRO’ BATTAGLIA COMITATI’

Luca Di Stefano

Condivido pienamente e sosterrò la battaglia che stanno portando avanti le associazioni e i comitati contro la stangata assestata a cittadini, agricoltori e imprenditori dal Consorzio di bonifica della Conca di Sora“. Luca Di Stefano (foto), candidato a sindaco di Sora, esce allo scoperto e prende posizione: “Tra le altre cose considero assurdo che ai sorani venga chiesto di pagare i debiti fatti in altri territori. Ed è ancora più assurdo che chi ha fatto i debiti a Cassino venga a Sora e provi ad imporre scelte politiche, amministrative ed elettorali“.

La prima cosa da fare – aggiunge Luca Di Stefano – è uscire dal perimetro di contribuenza del Consorzio per evitare definitivamente di pagare questo balzello. Ciò avviene già a San Donato, Settefrati, Gallinaro, Vicalvi, Alvito e Terelle“.

Per Luca Di Stefano: “E’ sbagliato fare un Consorzio unico denominato Sud – Est. Sarebbe un nuovo carrozzone. Occorre, invece, chiudere l’ormai troppo lungo periodo di commissariamento e far tornare i territori a scegliere i propri rappresentanti“.

Il candidato a sindaco di Sora evidenzia i costi: “Il nostro Comune versa al Consorzio 58mila euro che si aggiungono ai 1milione e 35mila euro versati dai cittadini. Con tutto questo denaro si potrebbe fare una  manutenzione più efficace e garantire servizi più efficienti“.

Dal 2016, anno del commissariamento, il Comune di Sora ha visto aumentare da 562mila euro a 1milione e 35mila euro i versamenti all’ente di bonifica. C’è da aggiungere altro?


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso