Comunicati Stampa CRONACA Notizie

SORA – TARI E RACCOLTA DIFFERENZIATA, IL M5S AL COMUNE: “SI PUO’ FARE DI PIU'”.

Dal Movimento 5 Stelle, a firma della portavoce Valeria Di Folco, riceviamo e pubblichiamo:

Gli attivisti del Meetup “Amici del MoVimento 5 Stelle Sora” si sono fatti portavoce del profondo malcontento, che i cittadini hanno rappresentato durante i gazebo informativi realizzati in vari quartieri, concernente l’elevato importo della TARI e la gestione dei rifiuti.

I cittadini ogni domenica assistono allo spettacolo di cumuli di rifiuti di ogni genere invadere strade e marciapiedi, ed essere preda di cani e gatti randagi, con diffusione di odori nauseabondi nei quartieri dove sono collocati i cassonetti. Inoltre, lamentano la scarsa incisività dei controlli svolti per impedire il conferimento di rifiuti da parte dei cittadini dei comuni limitrofi e ne auspicano il potenziamento.

Quanto esposto produce ulteriori conseguenze che ricadono sull’importo della TARI. Come recentemente rappresentato (http://movimento5stellesora.blogspot.it/2015/04/richiesta-chiarimenti-e-proposte-su.html) i sorani, per coprire le spese dello smaltimento dei rifiuti, pagano l’importo più elevato in provincia tra i Comuni compresi tra i 20.000 ed i 30.000 abitanti. Le richieste di chiarimenti al riguardo, inoltrate all’Amministrazione Comunale, hanno avuto un riscontro non soddisfacente. Infatti, con un comunicato, pubblicato dai mass media locali, riguardante le giustificazioni del ritardo dell’avvio del progetto “igiene urbana” – approvato in Giunta comunale sin da marzo 2013 – la responsabilità per i ritardi ed i disservizi della raccolta dei rifiuti è stata addossata in toto all’Ambiente SpA. Giova ricordare che la citata società, addetta al servizio di gestione e raccolta rifiuti, è di proprietà del Comune che possiede il 100% del capitale sociale, nomina gli amministratori, gli organi esecutivi di gestione e di controllo. Non si può, quindi, nascondere che anche l’Amministrazione Comunale avrebbe potuto e dovuto fare di più. Infatti, essa ha l’obbligo di coordinare e verificare il corretto operato della società incaricata dell’espletamento del servizio ed agire con provvedimenti tempestivi alla risoluzione delle inefficienze e inadempienze del soggetto deputato del servizio.

È utile, altresì, evidenziare che in questa delicata materia, le cui problematiche si ripercuotono direttamente sulle tasche dei cittadini, andrebbe applicata la massima trasparenza. Purtroppo si deve segnalare che il sito internet istituzionale del Comune (http://www.comune.sora.fr.it/amministrazione-trasparente/enti-controllati/societa-partecipate/) non è conforme agli obblighi di pubblicazione dei dati relativi alle società di diritto privato partecipate, ai sensi dell’art. 22 del Decreto Legislativo n. 33 del 2013. Infatti, il sito riporta i dati dell’Ambiente Spa fino al 2012, ma nulla vi è dal 2013 in poi. Può sembrare una lieve infrazione, ma il comma 4 della norma indicata prevede che: “Nel caso di mancata o incompleta pubblicazione dei dati relativi agli enti di cui al comma 1, è vietata l’erogazione in loro favore di somme a qualsivoglia titolo da parte dell’amministrazione interessata.”. Inoltre, i dati in parola non sono pubblicati neanche sul sito web dell’Ambiente SpA.

Commenti

Vanistyle, Parrucchiera, New Opening Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso