LAVORI PUBBLICI

VALLEFREDDA – NAZARETH, I SINDACI RIBATTONO MA NON CONVINCONO

Quella che segue qui sotto è una chilometrica nota congiunta che i sindaci di Isola del Liri e Arpino hanno diffuso stamane. Riguarda il progetto di ampliamento della strada comunale Vallefredda – Nazareth. La nota contiene qualche considerazione sconclusionata e le solite allusioni non si sa bene a chi rivolte visto che, come è loro abitudine, i sindaci lanciano la pietra ma nascondono la mano. Cioè non fanno nomi.

Per quanto ci riguarda la pubblichiamo, anche nelle parti di scarso interesse. E lo facciamo perché questo sito, per giunta su sollecitazione dei lettori – cittadini ai quali risponde, si è occupato più volte della vicenda sostenendo, documento alla mano, che i sindaci volevano sottrarre risorse al progetto di via Moncisterna per riversarle in località Quaglieri vecchio. Il documento, nella parte essenziale, è qui in alto. E’ della fine di maggio ed è indirizzato alla neo Commissaria Chiusaroli.

Ci sarebbe altro da spiegare, come ad esempio il fatto che dal 2016 i sindaci non hanno avuto accesso ai documenti del progetto. Sul serio? E in cinque anni, con le norme sulla trasparenza a disposizione e soprattutto con tanto di delegati dei rispettivi Comuni inviati alla Comunità montana possibile che non sono stati capaci di ottenere le carte? Difficile crederlo. Curioso poi il fatto che tutta questa storia è cominciata solo dopo che l’ex commissario Gianluca Quadrini è stato rimosso dal suo incarico.

In ogni caso, ecco la nota integrale. Buona lettura! 

Su qualche canale social è stata diffusa nei giorni scorsi la notizia che i Sindaci di Isola del Liri ed Arpino avrebbero cercato di boicottare i lavori di ampliamento della strada che collega la località Vallefredda con lo stadio Nazareth, per motivazioni politiche e andando contro gli interessi delle rispettive popolazioni. Alla disinformazione da parte di certi soggetti siamo abituati, ma è opportuno fare alcune precisazioni che chiariscono i termini della questione. Già nel 2016 le due amministrazioni comunali hanno preso atto del progetto presentato dalla XV^ Comunità Montana ed hanno ufficialmente condiviso l’iniziativa, con delibera di Giunta del 09.08.2016 del Comune di Arpino e con delibera di Giunta del 19.12.2016 del Comune di Isola del Liri. Basta questo dato a smentire clamorosamente l’asserita “avversione politica” dei Sindaci Quadrini e Rea al progetto presentato dall’Ing .Gianluca Quadrini, all’epoca Presidente della Comunità Montana. I Sindaci di Isola del Liri ed Arpino hanno guardato all’interesse delle rispettive popolazioni e non certo a fantomatici interessi politici.

A seguito di una nota del 05 maggio 2021 del Commissario della XV Comunità Montana, che tendeva a verificare la permanenza dell’interesse delle rispettive Amministrazioni Comunali alla realizzazione delle opere, i Sindaci Quadrini e Rea con nota del 24 maggio 2021, che ha fatto seguito ad un incontro intercorso presso la sede della Comunità Montana, hanno confermato l’utilità dei lavori facendo alcune osservazioni (non essendo stati più interpellati dopo l’adozione degli atti del 2016) e chiedendo un sopralluogo congiunto “finalizzato a verificare l’opportunità di una ottimizzazione delle risorse stanziate”.

In particolare i lavori avrebbero dovuto tener conto del fatto che l’ampliamento della carreggiata, con istituzione del doppio senso di marcia, avrebbe creato problemi di traffico nella zona dello stadio Nazareth ove insistono numerose abitazioni; e che il tratto adiacente il Santuario, sempre nel Comune di Isola del Liri, si caratterizza per l’esposizione solare pressochè nulla e per la sua pericolosità soprattutto nei mesi invernali, con evidenti rischi per gli utenti, anche in ragione dell’assenza di barriere di contenimento della carreggiata.

In definitiva i due Sindaci hanno chiesto che i lavori non si limitassero ad ampliare la carreggiata per istituire il doppio senso di marcia, ma tenessero conto delle suddette problematiche per questioni di sicurezza stradale e per non trovarsi in futuro a dover effettuare ulteriori interventi di manutenzione a tutela dell’utenza.

I due Sindaci, sempre nell’ottica dell’interesse delle rispettive popolazioni, hanno chiesto che si valutasse, da parte della Comunità Montana, anche l’esigenza di intervenire su un’altra strada molto utilizzata dagli utenti, quella che collega le località Abate e Quaglieri, anch’essa meritevole di interventi di messa in sicurezza anche in ragione dell’assenza di tratti viari alternativi. Lavori in aggiunta e non in sostituzione di quelli previsti sulla Vallefredda-Nazareth.

Questa è la storia dei fatti, comprovata dai documenti e non dalle chiacchiere. I Sindaci Quadrini e Rea si accingono a ribadire questi concetti al Commissario della Comunità Montana, chiedendo copia di tutti gli atti successivi al 2016 per completezza di informazioni mai ricevute, con la speranza che i lavori alla strada Vallefredda – Nazareth vengano fatti tenendo conto delle osservazioni sollevate a beneficio dell’utenza e che si prenda in considerazione anche la strada Abate-Quaglieri.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso