DISSERVIZI

ARPINO – IL RALLY, L’INFORMAZIONE E LE PROTESTE

È semplicemente vergognoso che, nell’era della comunicazione globale, i cittadini arpinati di due ampie contrade non siano ritenuti, dagli organizzatori e dagli amministratori locali, degni di essere informati su una gara automobilistica che, per una intera giornata, chiude al transito pubblico la vicinale Montenero – Santa Palomba – Collepizzuto. Quello che più sconcerta ed offende è la latitanza dell’istituzione locale: da quello che si vede lungo il percorso, l’evento non ha comportato nessun intervento di manutenzione su una stradina da anni senza riparazioni con punti di dissesto al limite della praticabilità! Poiché la gara in programma non suscita né attrazione né interesse per chicchessia – tanto che viene organizzata nel giorno della proclamazione e premiazione dei vincitori del CERTAMEN CICERONIANUM – non ha occasionato nessun intervento manutentivo del percorso, c’è da chiedersi: cui prodest il suo svolgimento?
Le considerazioni qui sopra sono di Pasquale Rocco Greco, già responsabile dell’Arsial. Un vero e proprio sfogo postato su fb. In effetti non è la prima volta che capitano fatti simili che procurano disagi e scatenano proteste. ‘Ha ragione Greco, ogni anno è sempre la stessa storia – commenta un residente – Di noi se ne fregano. Chiudono la strada? E dove sono i percorsi alternativi?‘. All’albo on line del Comune c’è un’ordinanza del 18 luglio secondo la quale è istituito in via Santa Palomba il divieto di transito per la giornata di oggi dalle 6.30 alle 19 (o fine gara). A chi l’hanno detto? (foto di archivio)

Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati
Di Stefano Luca