Notizie Primo Piano

GLI LSU DEL COMUNE DI SORA SCRIVONO AL SINDACO: “CHIEDIAMO UN DIALOGO APERTO E SINCERO”

I 48 ex Lsu stabilizzati al Comune di Sora – ma con una procedura viziata, che renderebbe nulla la loro assunzione – continuano a temere per la propria sorte, dopo essere stati costretti a fruire obbligatoriamente, entro la fine del mese in corso, delle ferie residue, per poi vedere concluso il proprio rapporto con l’ente.

A quanto sembra, sarebbe stata data loro assicurazione della possibilità di riconfluire nel bacino degli Lsu, per poi trovare una nuova collocazione grazie all’intervento della Regione Lazio, impegnata a stabilizzare l’impiego di questa tipologia di lavoratori.

Ma, da Sora, i 48 ex Lsu sollevano dubbi non riconoscendosi nelle caratteristiche richieste per poter usufruire della convenzione regionale. Ecco dunque cosa scrivono al Primo Cittadino, Ernesto Tersigni:

“Egregio Sig. Sindaco,
le scriviamo questa lettera aperta per chiederle di sciogliere i nostri dubbi sulle reali intenzioni che l’Ente Comunale ha nei nostri confronti. Leggendo la deliberazione di giunta regionale n° 502 del 23/12/2013 sul nuovo concordato lsu, ci chiediamo perché siamo stati accomunati agli EX LSU che dovranno rientrare nel bacino da poco rifinanziato, visto che il problema ‘dovrebbe’ riguardare coloro che hanno usufruito dell’assunzione dal mese di luglio a dicembre 2011, le ricordiamo che i nostri contratti a tempo indeterminato, sono stati firmati in data 31 dicembre 2010, data ben distante dal periodo sopracitato. Ciò che chiediamo Sig. Sindaco, è avere un dialogo aperto e sincero con l’amministrazione, comprendere cosa intendete fare per scongiurare il pericolo che molte famiglie perdano lo stipendio e ricomincino a percepire il sussidio di disoccupazione da LSU. Lei ci scuserà Sig. Sindaco se possiamo sembrarle alquanto agitati e diffidenti verso le attuali politiche dell’Ente, ma dopo la messa in mora dei dipendenti, per le somme percepite con qualifiche superiori (svolgendo comunque compiti superiori) e l’azione di retrocessione nei loro confronti avvenuta lo scorso anno, capirà bene che non possiamo dormire sonni tranquilli e sereni. Intanto, i rappresentanti interni delle varie sigle sindacali, nella mattinata di venerdì 21 febbraio, si sono riuniti per discutere sul da farsi, dopo mesi di silenzi imbarazzanti, possiamo dire che sia un atto dovuto a gente che ha lavorato per anni in questo Ente e soprattutto li ha votati come loro rappresentanti. Speriamo inoltre vi sia la medesima finalità, lo stesso obbiettivo, la salvaguardia di tutti e ripetiamo tutti i posti di lavoro degli EX LSU di Sora! Ringraziandola della cortese attenzione le porgiamo i nostri più sinceri saluti”.

SORA WEB - 520 - GLI LSU DEL COMUNE DI SORA SCRIVONO AL SINDACO - CHIEDIAMO UN DIALOGO APERTO E SINCERO


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso