ARTE CULTURA E INTRATTENIMENTO Notizie

Il genio sorano sempre assistito dalla moglie Maddalena Del Favero

Il 30 giugno 1975, 38 anni fa, scompariva l’architetto Antonio Valente, uno dei più illustri figli di Sora.

Straordinario genio creativo, Antonio Valente primeggiò nella scenografia e nella scenotecnica; elevò ad arte l’illuminotecnica teatrale; curò la scenografia di dieci film;progettò e diresse, per 30 anni,  il Centro Sperimentale di Cinematografia  di Roma, autentica fucina di artisti del settore; progettò varie città del cinema: la Pisorno di Pisa, gli Studios del Tuscolano. Come architetto “inventò”, dal punto di vista  urbanistico, il Circeo, progettando ben 130 delle ville cosparse sul bellissimo promontorio; progettò 160 teatri in tutto il mondo; palazzi prestigiosi ovunque, portano la sua firma. Come pittore ha realizzato bozzetti di costumi teatrali che ancora oggi  affascinano per la loro bellezza, attualità e modernità. Il regista Antonio Mantova, nel 2009 ha realizzato un film sulla figura del poliedrico Antonio Valente. L’opera, tra l’altro, è stata proiettata nel centenario del futurismo, di cui l’architetto sorano è stato uno dei maggiori  esponenti ed eccezionale interprete, a Roma Capitale. Ma se Valente è stato il genio, la moglie, donna  Maddalena Del Favero è stata la sua memoria: solo grazie a lei e al suo infaticabile e commovente impegno si deve  che la figura di Antonio Valente sia  stata conosciuta ed apprezzata nel mondo artistico, culturale, sociale ed umano. Alla signora Maddalena le future generazioni dovranno riconoscenza e riconoscimento per questo suo importantissimo servizio disinteressato di amore e di promozione.

La città di Sora deve doverosamente ricordare  entrambi con commozione e affetto. Lo meritano.

Commenti


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

займы онлайн на картувзять кредит онлайн