COMUNE

ISOLA DEL LIRI – REFEZIONE SCOLASTICA CON… CHEF STELLATO

La Giunta municipale di Isola del Liri, con delibera numero 103, adottata lo scorso 13 settembre ma in pubblicazione solo in questi giorni ha “rideterminato” le tariffe per i servizi a domanda individuale di trasporto e refezione scolastica. Nell’atto si legge che c’è uno “sbilanciamento” tre le entrate e le spese sostenute. Da qui la decisione di “rideterminare” le tariffe. La copertura dei servizi ricadrà sulla fiscalità generale solo per le famiglie con reddito Isee fino a 1.500 euro l’anno. Poi sono state fissate tutta una serie di fasce. La più alta, con reddito Isee superiore e 30mila euro pagherà un pasto 4 euro e 50 centesimi. Chi non avrà modo o tempo di presentare la dichiarazione Isee, un pasto lo pagherà 6 euro, ma ai fornelli ci sarà uno chef stellato. Ora le difficoltà economiche e finanziarie del Comune sono note. Così come sono note anche le cause di questa situazione, basti pensare al denaro speso per costruire la Caserma dei Carabinieri, a realizzare il parcheggio interrato di Trito, a montare i dissuasori su Via Verdi, ad acquistare le meravigliose fioriere del Corso, a verniciare i marciapiedi del ponte, ad automatizzare i cancelli del cimitero, a liquidare corpose parcelle ecc…. Gli amministratori non possono continuare a gestire l’ente con una buona dose di leggerezza, ad incassare ricche indennità spesso immeritate per le insistenti assenze e poi far gravare i costi sulle famiglie. A Sora, senza guardare più lontano, la refezione scolastica costa 3 euro e 20 centesimi. Ma non c’è lo chef stellato.

Tommaso Villa


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati