GIUDIZIARIA

SORA – BIMBA LASCIATA IN AUTO, PROSCIOLTO IL PADRE

Non luogo a procedere. E’ la decisione del Gip del Tribunale di Cassino che ha archiviato il procedimento penale nei confronti di un 35enne agente di commercio di Sora accusato di aver abbandonato la figlia di due anni, ancora assicurata al seggiolino del sedile posteriore, all’interno della sua automobile parcheggiata nel rione San Rocco di Sora.

La vicenda risale al 4 giugno del 2020. Erano circa le 17 e faceva caldo. Qualcuno ha notato la piccola nella Bmw in sosta. Temendo per la sua incolumità ha avvertito le forze dell’ordine. Sul posto si sono così precipitati gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sora che, al termine degli accertamenti, hanno rimesso l’informativa in Procura denunciando l’uomo per abbandono aggravato di minore.

Il papà della bimba rischiava una pesante condanna. Il 35enne di Sora si è affidato al suo legale di fiducia, l’avvocato Antonio Carugno (foto), che anche davanti al Tribunale per i minori ha contestato la ricostruzione dei fatti insistendo sulla circostanza che la bimba è rimasta in auto solo per pochissimi minuti e non i 25 come da accusa. Un tempo tale da non costituire pericolo per la sua salute. La tesi del difensore è stata accolta e lo stesso Tribunale per i minori  ha disposto il non luogo a procedere. Oggi stessa decisione da parte del Gip di Tribunale di Cassino, anche su richiesta dell’accusa. Caso archiviato!

Luciano Nicolò


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati
Di Stefano Luca