Comunicati Stampa CRONACA

SORA – IL TERREMOTO E LA GESTIONE DEL PANICO, LA TESTIMONIANZA DI UNA MAMMA

Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza inviataci dalla mamma di uno studente del Liceo Artistico di Sora:

Sono un genitore che fa parte del comitato “Graffi sull’Arte” Liceo Artistico A. Valente Sora. Ieri dopo la prima scossa mi sono recata a scuola a prendere mia figlia; quello che ho trovato arrivata a scuola mi ha fatto inviperire, i ragazzi sulle scale che chiedevano di uscire, insegnanti e bidelli disorientati, nel caos non ho capito bene ma qualcuno impediva sia a ragazzi che ad alcuni insegnanti di uscire, finche’ non arrivava ordine dalla preside, che si trovava pero’ in altro istituto, mancava corrente e si continuava a tenere porta chiusa finche’ io stessa ho intimato a uno dei bidelli presenti di aprirla perche’ le scosse continuavano.

Poi finalmente qualcuno ha deciso di uscire e i ragazzi sono stati portati sotto pseudo punto di raccolta non so deciso da chi perche’ posto sotto un palazzo di 5 piano più piano terra; all’ennesima scossa qualcuno intelligentemente ha deciso di far sostare i ragazzi nel piazzale della stazione di Sora a pochi passi dal punto di raccolta….improvvisamente e’ arrivata notizia dell’ordinanza del sindaco non so da chi, i ragazzi potevano andare a casa, chissa’ se tutti i genitori sapevano . Quello che piu’ contesto è il fatto che i ragazzi sostavano sulle scale (posto meno sicuro se ci sono scosse di terremoto) in 150 circa e qualcuno invece si preoccupava dell’ok della preside non tenendo in considerazione l’emergenza del momento.

Aggiungo un’ultima cosa: il terremoto in quel momento poteva fare meno danno del panico che stava creando tra i ragazzi giustamente impauriti.

(Foto di repertorio)

Commenti

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso

GEM Srl - Soggiorni Estivi