Comunicati Stampa

MSG CAMPANO – FARE VERDE CONTRO RAZIONAMENTO E SPRECO DI ACQUA

Perdite stradali dall’acquedotto comunale di Monte San Giovanni Campano. Le segnala in località Bagnara, subito dopo la cava di breccia Morroni, il presidente provinciale e consigliere nazionale di Fare Verde, Marco Belli.

‘Fare Verde Gruppo Monte San Giovanni – si legge nella nota – di certo non si stanca di segnalare o di far segnalare agli utenti clienti di Acea le perdite dell’acquedotto comunale visto che ad oggi è in corso il razionamento idrico dell’acqua potabile in vaste aree del territorio comunale di Monte San Giovanni Campano. Alla pubblicità progresso di Acea sull’uso sostenibile delle risorse idriche e agli aumenti tariffari degni di un premio Nobel per l’economia (l’acqua è razionata dal 2004) la nostra Associazione di tutela Ambientale risponde semplicemente chiedendo di sistemare le perdite dell’acquedotto e il razionamento idrico meglio conosciuto con la formula astratta di turnazione idrica. Nei fatti è estremamente brutto vedere l’acqua che si perde nei fossi e avere il rubinetto senza acqua e magari pagare l’aria compressa che ci viene propinata obbligatoriamente ogni mattina’.

Belli prosegue: ‘Si chiede quindi alla STO – segreteria tecnico-operativa dell’Autorità d’Ambito di esercitare il suo compito di primo ‘presidio’ esterno di garanzia e controllo sulla gestione del servizio idrico integrato. Essendo di fatto il braccio tecnico dell’Ente di governo dell’Ambito territoriale, che nel nostro territorio è l’Ato 5 – Lazio Meridionale – Frosinone, governato dai sindaci dei comuni aderenti. Fare Verde nello specifico e nell’interesse collettivo che rappresenta invita e diffida entro subito la Sto Ato5 a prendere iniziative per eliminare perdite dall’acquedotto Comunale e per mettere fine al razionamento idrico che dura oramai da troppi anni (2004) a Monte San Giovanni Campano’.


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso