Comunicati Stampa CULTURA E INTRATTENIMENTO Notizie

FARE VERDE SI INCONTRA E FA IL PUNTO SU TUTTE LE ATTIVITA’

Si sono conclusi questa mattina i lavori di Fare Verde Provincia di Frosinone che sono stati coordinati dal Presidente Nazionale Avv. Francesco Greco e dal Commissario per la Provincia di Frosinone  Dott. Marco Belli. La riunione tenutasi presso la magnifica cornice di Villa S. Marco a Monte San Giovanni Campano ha incassato i saluti provenienti dalla Regione Lazio ed esternati dall’On. Daniela Bianchi firmataria della proposta di legge per il Parco dei Monti Ernici  “La vostra partecipazione attiva e solidale è un bene prezioso da sostenere perché permette di arrivare lì dove la politica molte volte non sa o non può arrivare. Siete delle sentinelle sul territorio, delle antenne tese, nel vostro caso, in difesa dell’ambiente e del benessere dei cittadini”.

Le strategie riguardanti tutte le problematiche di inquinamento e di prevenzione all’inquinamento restano finalizzate anche al miglioramento della Normativa Nazionale, di quella Regionale in linea con le Direttive dell’Unione Europea mentre le tattiche attuative vengono riassunte brevemente con azioni di segnalazione, di denuncia e di  proposta alternativa e/o risolutiva che verranno presentate dai Gruppi Locali a chiunque sia la controparte (pubblica o privata). Durante la riunione sono state consegnate le firme raccolte in difesa del Corpo Forestale dello Stato  che potrebbe essere sciolto. Le Doglianze di Fare Verde per il territorio Provinciale: Mancanza di programmazione per le problematiche Ambientali presenti troppo legata alla burocrazia; Incuria del territorio ; Scarsa o nulla la presenza di rilevamenti per le cause degli inquinanti dell’aria, dell’acqua  e della terra; Scarsa attenzione alle Biodiversità ; Mancato contrasto al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti; Mancanza di decisioni certe per la depurazione delle acque reflue e Spreco delle risorse idriche.Questi i punti strategici trattati ma restano ancora da trattare  problematiche legate al randagismo, all’economia circolare , al turismo sostenibile e al riciclo dei rifiuti per la mancanza in tanti Comuni dell’isola ecologica o dei centri di riuso, riparazione e decostruzione previsti dal D.L. 152 del 2006.

Nella mattinata del 28.6.2015 il Presidente di Fare Verde Onlus accompagnato dal Gruppo Locale di Monte San Giovanni Campano ha dato il GOOD MORNING a Monte San Giovanni Campano recandosi sui luoghi di segnalazione ritenuti di gravità assoluta per i danni arrecati all’Ambiente.

Depuratore di Chiaiamari che sversa su un terreno privato in località Pantanelle: Fare Verde lagna l’assenza dei rilevamenti da parte dell’Arpa Lazio nonostante i due solleciti scritti dopo l’intervento del Corpo Forestale dello Stato.

Discarica in località Mastrazze piena di rifiuti speciali su terreno di pertinenza Comunale: Fare Verde lagna il mancato sequestro e l’apposizione di sigilli.

Non poteva mancare l’ennesima perdita al Perdidotto Comunale in località Le Gotte di Monte San Giovanni Campano e a tal proposito il Presidente Nazionale di Fare Verde Onlus ricorda all’amministratoire delegato di ACEA che l’acqua è un bene prezioso che non va sprecata nei frossi.

​Da ricordare infine l’intervento di Salvatore Avella  responsabile di Fare Verde Cassino: Le Associazioni non debbono fare “comunella” con i politici poco attenti all’Ambiente, alle Biodiversità e al Territorio perchè inevitabilomente diventano complici con il loro silenzio reverenziale.

Fare Verde Onlus


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati

GARDEN Center Sora Pasticeria, Gelateria, Catering Caruso