COMUNALI

SORA – BALLOTTAGGIO, INCIUCIO TRASVERSALE

L’inciucio, se mai dovesse andare in porto, è trasversale. Cioè attraversa tutto l’emisfero partitico: da destra a sinistra. Con disinvoltura.

L’immagine in alto forse spiega bene tutto quello che sta per succedere. Perché l’impressione è che si profili un accordo storico senza precedenti in città: esponenti di destra destra che abbracciano esponenti di sinistra sinistra. E sì, perché si fanno sempre più insistenti le voci secondo le quali il Fratello d’Italia Massimiliano Bruni, rimasto appiedato al primo turno e quindi fuori dai giochi, voglia a tutti i costi ritagliarsi un ruolo amministrativo anche nei prossimi cinque anni. Sempre che i sorani siano d’accordo.

Non è chiaro se Bruni stia tramando all’insaputa oppure in sintonia con gli altri Fratelli d’Italia, ad esempio il più votato Antonio Lecce. Certo è che le perplessità cominciano ad emergere nel centrodestra dove l’eventualità non viene vista di buon occhio. Tutt’altro. In altre parole il passo avanti è singolo, non di coalizione. E quindi non è nemmeno escluso che Bruni si muova a livello personale nel tentativo di restare a galla. In questo caso sarebbe proprio strana un’alleanza che nemmeno i bookmakers inglesi avrebbero contemplato per i loro scommettitori. Dopo cinque anni di litigi, di scontri frontali, di critiche feroci e risposte altrettanto feroci rimbalzate fra i banchi del Consiglio comunale, non deve essere facile stringere la mano di un acerrimo nemico. Dimenticare tutto e abbracciarlo, magari affettuosamente.

L’inciucio sarebbe clamoroso. Chissà cosa c’è sotto!

ZIP


Dolce Mimi Scarpetta Carrelli, Pneumatici nuovi e usati